Honda CB1000R 2020
Questione di dettagli

Con pochi ma sapienti interventi gli stilisti di Tokyo aggiustano il look della loro millona nuda. Invariati, invece, motore e telaio.

4 novembre 2019 - 15:49

A EICMA 2019 ci sono nuove naked che mostrano i muscoli come se fossero a un contest di body builder e altre che invece ammiccano con un look ricercato e seducente. La Honda CB1000R ha un bel fisichino ma appartiene senza ombra di dubbio al secondo gruppo. La sua filosofia è quella di una café racer che reinterpreta in chiave moderna gli stilemi di una volta, con l’etichetta di Neo Sports Café.

TRA IL CHIARO E LO SCURO

I designer della Casa Alata hanno lavorato di fino sui particolari per rendere il colpo d’occhio del model year 2020 ancor più appagante. Al Centro Stile hanno deciso di puntare sul nero a livello di tanti dettagli. Nella parte frontale la Honda CB1000R 2020 adotta dunque piastre di sterzo, riser del manubrio e cornice del faro neri, mentre in coda la stessa sorte tocca alla molla del monoammortizzatore e al forcellone. Per contro diventano silver le flange dei dischi e color argento è anche una striscia che percorre ora il serbatoio in senso longitudinale. In catalogo debutta poi la nuova colorazione Mat Pearl Glare White.

SOLO CONFERME

Se la sagoma non cambia, con la coda corta e il portatarga appeso al monobraccio, anche la scheda tecnica è confermata in toto. La Honda CB1000R 2020 continua dunque ad avere come colonna vertebrale un telaio scatolato monotrave in acciaio, che sorregge il motore quattro cilindri fronte marcia da 145 cv e 104 Nm. Il pilota può scegliere come sfruttare tutta questa birra selezionando uno dei tre Riding Mode impostati dalla Casa (Rain, Standard, Sport) e che regolano in un colpo solo erogazione (P), freno motore (EB) e controllo della trazione (T). A ben vedere, in alternativa il guidatore ha anche una quarta opzione, User, che permette di incrociare i settaggi di fabbrica. Le sospensioni restano Showa, con la forcella SFF-BP che sorregge pinze freno ad attacco radiale.

La Honda CB1000R 2020 è proposta in due versioni, standard e +. Quest’ultima ha come plus il Quickshifter e le manopole riscaldabili, oltre a una manciata di dettagli di pregio in alluminio, a un piccolo parabrezza e al guscio per coprire la sella del passeggero.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

LS2, arriva anche la linea di guanti

Torna il Trofeo Derapage Vent dedicato ai giovani piloti

Horus e Flyon by Caberg