Moto Morini X-Cape

Affianca la naked Seimmezzo e rappresenta l'altra faccia della nuova piattaforma Moto Morini. Scommettiamo sul suo successo?

5 novembre 2019 - 8:30

Azzardiamo un pronostico, dando merito all’ottimo lavoro degli uomini di Moto Morini. La nuova piattaforma motorizzata con il bicilindrico parallelo da 650 cc ha già dato vita a due prodotti dedicati alle famiglie di motociclisti più numerose. Infatti, se la Seimmezzo parla al pubblico delle naked, X-CAPE è una Adventure fatta e finita, che promette versatilità, divertimento e comfort. In più, ha una linea davvero ben riuscita.

SENZA CONFINI

La ruota anteriore da 19’’ e la forcella completamente regolabile, con steli da 50 mm di diametro ed escursione di 160 mm, promettono tenuta di strada e maneggevolezza sia sui passi di montagna sia sui sentieri sterrati. La sella, comoda anche per il passeggero, è posizionata a soli 830 mm da terra, con la possibilità, per i più alti, di scegliere anche l’opzione da 845 mm. Fra gli accessori spiccano il tris di borse, le barre protettive e le manopole riscaldabili, indispensabili su una vera Adventure.
L’impianto frenante si avvale di un doppio disco da 300 mm con pinze flottanti, all’anteriore e disco singolo da 255 mm, con pinza a due pistoncini, dietro. Non manca, naturalmente, l’ABS a due canali.

DETTAGLI CHE FANNO LA DIFFERENZA

La strumentazione è dotata di display TFT a colori, da 7’’ e dà accesso a tutte le informazioni utili sia nei viaggi più avventurosi, sia nel traffico cittadino. Il parabrezza può essere regolato con una sola mano, il portapacchi è dotato di ampi maniglioni per il passeggero e i fari sono full LED.

Come già la Seimmezzo, anche la X-Cape sarà commercializzata sia in versione standard sia limitata a 48 cv.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

LS2, arriva anche la linea di guanti

Torna il Trofeo Derapage Vent dedicato ai giovani piloti

Horus e Flyon by Caberg