Gran Turismo Sport: adrenalina esclusiva su PS4

Gran Turismo torna a rombare su PlayStation 4: Polyphony Digital ha annunciato l'arrivo di Gran Turismo Sport, che debutterà il 16 novembre.

21 maggio 2016 - 20:05

Eravate in trepidante attesa di Gran Turismo 7? In barba ai numeri progressivi, il successore di Gran Turismo 6 si chiamerà Gran Turismo Sport e arriverà nei negozi il prossimo 16 novembre, ovviamente per PlayStation 4. Lo ha annunciato Polyphony Digital, storico studio di sviluppo nipponico del franchise che nel 1997 ridefinì l’intero genere dei racing game su console, distinguendosi dall’informe massa di giochi arcade e proponendo un nuovo, elevatissimo standard qualitativo per le quattro ruote virtuali.

Al lancio, Gran Turismo Sport vanterà 140 auto, tutte con visuale interna e tutte ricostruite e riprogettate da zero. Dunque, nessun riciclo dal “vecchio” e poco apprezzato Gran Turismo 6. La software house di Kazunory Yamauchi, inoltre, ha inserito nel gioco un editor di livree (libero sfogo per i creativi), da sfoggiare in 27 circuiti per 19 ambientazioni. Tra i tracciati inediti, il team di sviluppo ha puntato i riflettori su Northern Isle Speedway e Tokyo Express Way.

Ma non è tutto: Polyphony Digital pubblicherà anche la Companion App di Gran Turismo Sport (per tablet e smartphone), con tanto di social network, lista amici, novità e schedule degli eventi. Se non fosse già abbastanza, Gran Turismo Sport si fregerà anche della sfiziosa modalità “Panorami”, un potente editor fotografico attraverso cui immortalare (con stile) i propri bolidi, creando spettacolari immagini realistiche, statiche e animate.

Ciascun giocatore potrà personalizzare la sua identità di pilota, costruendo la sua carriera attraverso eventi, sfide e campionati stagionali (come la finale annuale dei campionati FIA Gran Turismo) e confrontare i suoi progressi con quelli dei piloti di tutto il mondo, scendendo in pista nelle gare o seguendo in diretta le prodezze dei migliori. Le sfide risponderanno a un matchmaking avanzato, basato su una serie di classi articolate su età, paese e stile di guida.

Tornano anche le (temute/odiate/noiose?) patenti di guida, ma questa volta con una novità: soddisfacendo diversi requisiti nel gioco, i giocatori ottenerranno la “Patente digitale FIA Gran Turismo” dalla ASN (autorità sportiva nazionale/club automobilistico). Questa patente avrà un valore equiparato a quello di una patente conseguita nella vita reale. E allora, i migliori piloti diventeranno delle autentiche leggende nel nuovo GT Sport, grazie ai Campionati FIA (Fédération Internationale de l’Automobile) Gran Turismo, la Coppa delle Nazioni e la Coppa Costruttori, due competizioni ufficiali senza precedenti.

Gran Turismo reinventò il genere e lo innalzò verso inimmaginabili standard, imponendo un nuovo standard di guida su console. Tutti gli altri concorrenti, dal primo capitolo sulla prima PlayStation, poterono solo affannosamente inseguire e imitare. Appuntamento al 16 novembre, dunque, sulla console di nuova generazione di Sony e su RED (occhio alla nostra recensione!), per vedere se il The Real Driving Simulator di Polyphony Digital è ancora degno del suo blasone.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

RIDE 3 – L’enciclopedia virtuale del motociclismo

Fanatec lancia il nuovo kit per la F1 virtuale

DiRT Rally 2.0 – Derapate di nuova generazione