- Pubblicità -

Variante sportiva della SUV GLC, ha un obiettivo dichiarato: rompere le uova nel paniere a BMW X4. GLC Coupé, sviluppata sulla medesima piattaforma della berlina Classe C e anticipata lo scorso anno da un concept al Salone di Shangai, ripercorre le orme della “sorella maggiore” GLE Coupé, puntando su di una linea muscolosa e un carattere sportiveggiante.

Mercedes-Benz GLC Coupé. Brilliantblau. Mercedes-Benz GLC Coupé. Brilliant blue

Cresce di oltre 7 cm in lunghezza ed è più bassa di 4 cm rispetto a GLC, dalla quale deriva e da cui si differenzia per l’assetto sportivo di serie e per un rapporto dello sterzo più diretto. Il sistema Dynamic Select prevede cinque programmi di marcia – Individual, Comfort, Sport, Sport+ ed Eco – armonizzandovi la taratura dell’elettronica, della servoassistenza al volante, l’erogazione del propulsore e i punti d’innesto della trasmissione automatica. Attingendo agli optional è possibile adottare le sospensioni adattive pneumatiche che permettono di variare di 4 cm l’altezza da terra della vettura.

Mercedes-Benz GLC Coupé. Brilliantblau. Mercedes-Benz GLC Coupé. Brilliant blue

Più leggera di 25 kg rispetto a GLC, complice il massiccio ricorso all’alluminio, pesa 1.635 kg nella versione 250 4Matic – 2.0 turbo benzina da 211 cv – vale a dire ben 100 kg in meno della rivale diretta BMW X4 xDrive20i Aut., forte di un 2.0 turbo da 184 cv. Un risultato degno di nota e che si accompagna, al lancio, a una gamma di propulsori a 4 cilindri abbinati alla trazione integrale 4Matic e al cambio automatico a 9 rapporti 9G-Tronic del tipo mediante convertitore di coppia. Nello specifico, all’unica proposta a iniezione diretta di benzina – il citato 2.0 turbo da 211 cv e 350 Nm appannaggio di GLC Coupé 250 – si affianca il noto 2.1 td common rail proposto negli step da 170 cv e 400 Nm (GLC Coupé 220d) e da 204 cv e 500 Nm (GLC Coupé 250d).

Mercedes-Benz GLC Coupé, Citrinbraun magno. Studioaufnahme Mercedes-Benz GLC Coupé, citrine brown magno. Studio shot.

In un secondo momento è previsto il debutto della versione ibrida plug-in 350e 4Matic che abbina il 2.0 turbo benzina da 211 cv a un motore elettrico da 116 cv così da erogare complessivamente 320 cv, complice il cambio automatico a 7 marce 7G-Tronic Plus, e percorrere oltre 30 km in modalità a zero emissioni, scattando da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi e toccando i 235 km/h di velocità massima. Top di gamma, infine, l’attesa Mercedes-AMG GLC Coupé 43 4Matic, mossa da un V6 3.0 biturbo benzina da 367 cv.

Mercedes-Benz GLC Coupé. Interieur. Innenausstattung Leder Seidenbeige. Studioaufnahme Mercedes-Benz GLC Coupé. Interior. Studio shot. Leather silk beige

E l’abitacolo? GLC Coupé attinge a piene mani da Classe C e GLC – basti pensare, in proposito, alla presenza del touchpad lungo il tunnel e del display stile tablet del sistema d’infotainment – mentre la capienza del bagagliaio passa dai 550/1.600 litri della versione standard a 491/1.205 litri. Disponibile nelle concessionarie a partire dall’autunno, condivide la stragrande maggioranza degli accessori e delle dotazioni di sicurezza con GLC, oltre all’allestimento estetico AMG Line e a uno specifico scarico sportivo riservato ai modelli a benzina. Immancabile, al lancio, la versione full optional Edition 1.