RenaultTalisman2016-apertura

Renault Talisman 2016: raffinatezza francese

L’erede della Laguna è hi-tech: alla sterzata integrale e agli ammortizzatori attivi abbina trasmissioni a doppia frizione e motori moderni. Doppio turbo per il 1.6 diesel da 160 cv.

Pubblicato lunedì 09 novembre 2015 · da

Presentata in occasione del recente Salone di Francoforte, la Renault Talisman, erede della Laguna, aveva riscosso notevole interesse pur restando un oggetto parzialmente sconosciuto, dato che la Casa francese non aveva comunicato tutti i dati tecnici e le informazioni a riguardo. Ora il velo di nebbia si è sollevato e la berlina transalpina non ha più segreti.

La gamma motori, composta esclusivamente da unità omologate Euro 6 con sistema Start&Stop e recupero dell’energia nelle fasi di frenata, prevede un 4 cilindri 1.6 turbo a iniezione diretta di benzina da 150 e 200 cv, abbinabile esclusivamente al cambio a doppia frizione a 7 marce, e un 1.5 td da 110 cv – accreditato di una percorrenza media di 27,8 km/l – cui si affianca un moderno 1.6 td da 130 o 160 cv. Quest’ultimo step di potenza reso possibile dalla sovralimentazione mediante due turbocompressori. 1.6 td che, in aggiunta, lavora esclusivamente con la trasmissione EDC nella configurazione a 6 marce.

200 kg più leggera della Espace, la nuova Talisman è proposta in cinque allestimenti e ha nella versione Initiale Paris il top di gamma completo di cerchi in lega da 19 pollici, rivestimenti in pelle Nappa con cuciture a contrasto e sedili ventilati con funzione massaggio. Non meno raffinati i sistemi di assistenza alla guida: sono inclusi nel pacchetto ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) la frenata automatica in caso di collisione imminente, il cruise control adattivo, l’head-up display, il parcheggio pilotato e la telecamera in retromarcia.

Lunga 4,85 metri – vale a dire 5 cm in più rispetto a Laguna SporTour –, esteticamente trae spunto dalle “sorelle” Kadjar ed Espace; in abitacolo, ad esempio, spiccano il rinnovato controller multifunzione lungo il tunnel e il display verticale al centro della plancia, corredato del sistema multimediale R-Link 2. Sempre da Espace viene ripreso il sistema Multi-Sense che permette di adattare in funzione del programma di marcia selezionato il comportamento della sterzatura integrale, la taratura degli ammortizzatori attivi, la servoassistenza dello sterzo, l’erogazione del motore, la logica di funzionamento della trasmissione a doppia frizione EDC, l’illuminazione dell’abitacolo e la grafica della strumentazione. Il bagagliaio, infine, ha una capienza di 608 litri con cinque persone a bordo; un valore degno della massima considerazione, superiore persino a quanto garantito da una best seller quale Volkswagen Passat (565 litri).

Articoli correlati

Continua...Ph Roberto Piccinini

Prova Renault Twingo Lovely TCe 90 EDC

La city car transalpina è confortevole, agile e scattante: il cambio a doppia frizione EDC, dolce negli innesti, ne rafforza...
02 novembre 2015
Continua...RenaultCapturIconic-apertura

Prova Renault Captur Iconic

L’edizione limitata della crossover francese, riservata al 1.5 dCi da 90 o 110 cv, porta in dote una cura delle finiture...
15 ottobre 2015
Continua...RenaultMeganeSportour-003

Fast Test Renault Megane SporTour Limited 1.5 dCi

Auto di grande versatilità la Megane Sportour trova il suo perfetto equilibrio con la versione Limited motorizzata con il...
13 ottobre 2015
Continua...RenaultMegane2016-apertura

Renault Mégane 2016: nuovo family feeling

La quarta generazione della media francese mutua il design del frontale dalla berlina Talisman, erede della Laguna.
10 settembre 2015