ABS, cos’è e come funziona

Tra tutti i sistemi di aiuto al guidatore, l’ABS è senza ombra di dubbio quello di cui più avete sentito parlare. Entra in gioco quando frenare è difficile, assicurandovi spazi di arresto il più possibile contenuti ma soprattutto impedendo che perdiate il controllo dell’auto. Ve lo raccontiamo

29 marzo 2018 - 16:03

Quando interviene l’ABS?
Cominciamo col dire che la sigla ABS sta per “Anti-Lock Braking System”, che tradotto letteralmente significa “sistema anti-bloccaggio in frenata”. Il nome quindi dice già di per sé la circostanza in cui interviene: la frenata. Cerchiamo di esser più precisi. Sarà capitato a tutti di effettuare una frenata di emergenza in cui si preme con grande forza il pedale del freno. Questa azione repentina può provocare il bloccaggio delle ruote e conseguente perdita di aderenza degli pneumatici. Se ciò avviene, gli spazi di arresto si allungheranno e qualsiasi azione sullo sterzo (per evitare ad esempio l’impatto con un ostacolo) sarà vana. L’auto, quando le ruote sono bloccate, non curverà. Questa situazione si presenta anche in circostanza di fondi a bassa aderenza (asfalto bagnato, neve, ghiaccio, sterrato…) con la differenza che qui anche una frenata di normale potenza può provocare il bloccaggio delle ruote.

Come funziona?
Aumento degli spazi di arresto e perdita della direzionalità del veicolo sono dunque le problematiche che l’ABS va a risolvere. Come fa? Ma è semplice: impedendo che le ruote si blocchino! Il sistema si accorge, grazie alla presenza di sensori sulle ruote, quando si sta andando incontro al bloccaggio ed agisce (autonomamente) di conseguenza. L’ABS decrementa la pressione esercitata sui freni fino a che le ruote che stanno per bloccare recuperano velocità e quindi aderenza. Quando ciò avviene, il sistema in automatico incrementa nuovamente la pressione dell’impianto frenante. Durante una frenata di emergenza/su fondo scivoloso si alternano quindi continuamente fasi di incremento e decremento dell’azione frenante. Questo avviene indipendentemente dalla pressione che il guidatore esercita sul pedale, a cui è richiesto solo di spingere sul comando senza timore e con la massima forza possibile.
Off-road all’opposto


Sui terreni molto sdrucciolevoli (neve non battuta, fango…) il discorso è diverso: un po’ di bloccaggio aiuta a ridurre gli spazi di arresto. Per questo SUV e fuoristrada hanno modalità di guida off-road che rendono meno invasivo l’intervento anti-bloccaggio (o addirittura disinseribile). L’ABS è un sistema che ha salvato moltissime vite (gran parte degli incidenti son causati dalla perdita del controllo del veicolo). Dal 2004 per legge tutte le vetture di nuova immatricolazione dell’Europa Occidentale devono esser dotate di serie di ABS.
In questo articolo abbiamo capito quando e come interviene l’ABS. Ma vi proponiamo anche questo approfondimento in cui scaviamo nel passato e vi raccontiamo le verità nascoste sulla nascita di questo utilissimo sistema.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Subaru Outback 4Adventure, inizia l’avventura lungo le coste europee

Auto a metano, il rifornimento self-service è legge

Michelin firma le Camper