Alfa Romeo, la sua storia in una collana web

Retroscena e aneddoti tra l’automobile e la cultura raccontano i 110 anni del mito del Biscione

Con immutato amore. Se c’è un marchio circondato da passione, nonostante tutto, questo è Alfa Romeo: è innegabile, infatti, che negli ultimi 40 anni abbia vissuto diversi momenti difficili. Eppure, basta un mezzo annuncio, la promessa di un nuovo progetto che rispolveri i fasti di un tempo che gli appassionati di tutto il mondo si accendono immediatamente. Immaginate poi cosa succede quando all’annuncio segue qualcosa di concreto, un’auto di successo o che comunque si possa considerare Alfa Romeo “DOC”.  La 156, la 147, poi ancora la 8C, la 4C, la Giulietta, la Giulia e la Stelvio. Gli esempi migliori degli ultimi 25 anni.

RIPERCORRERE LA STORIA DEL MITO ALFA ROMEO

Alfa Romeo 24 HP 1910Già, ma perché Alfa Romeo è circondata da tale magia? Perché c’è stato un periodo, peraltro piuttosto lungo, durante il quale il Biscione era il punto di riferimento. Nel mondo. In occasione dei 110 anni del Marchio (nato il 24 giugno 1910), gli appassionati potranno ripercorrere questa storia grazie a “Storie Alfa Romeo”. Di cosa si tratta? Di una collana web che racconterà curiosità, costume, fatti correlati allo sviluppo del Marchio, e a quello storico e sociale d’Italia, attraverso i suoi modelli più famosi, accompagnati da foto d’archivio e dalle immagini delle vetture ospitate dal Museo Storico Alfa Romeo di Arese.

ANEDDOTI ALFA ROMEO RACCONTATI DAL VIVO

Il concept di “Storie Alfa Romeo” permetterà, di puntata in puntata, di incontrare piloti e divi, tecnici e stilisti, celebrità e semplici appassionati. In altre parole, i protagonisti della leggenda Alfa Romeo. In questo modo sarà possibile andare alla scoperta delle radici di Alfa Romeo, e dell’intreccio di legami con Londra, Bordeaux e Napoli che hanno dato al Marchio una dimensione internazionale sin dalle origini. Primo argomento è la 24 HP progettata da Giuseppe Merosi (foto qui sopra). Vi è venuta voglia di saperne di più? Questo il link diretto.