Hyundai-Ioniq-Nissan-Leaf

Auto elettriche e ibride, l’Italia batte un colpo

Siamo ancora lontani dai numeri delle nazioni europee più virtuose, ma qualcosa finalmente inizia a muoversi.

14 giugno 2019 - 8:55

Premessa: i volumi di mercato delle auto elettriche e ibride sono ancora piccolissimi, sia in senso assoluto che relativo. Per capirci: la quota sul totale delle vendite nei primi 5 mesi del 2019 è, rispettivamente, pari allo 0,4% e al 4,8%. Secondo una ricerca internazionale di AutoScout24, però, i numeri delle vetture elettriche e ibride sono destinati ad aumentare: “gli italiani si orienteranno prevalentemente sui motori ibridi (per il 56%) ed elettrici (per il 45%), anche se per il momento restano ancora tante le barriere da superare, come i costi troppo alti (per il 60%), la scarsa autonomia e la mancanza di stazioni di rifornimento (56%)”.

Il parco circolante si “ripulisce”, anche se lentamente

La fotografia delle auto con cui viaggiano gli italiani sta lentamente virando al “verde”: nel 2018 – secondo l’elaborazione del Centro Studi di AutoScout24 su base dati ACI – il parco auto circolante di auto a batterie è aumentato del 61% (12.156 unità) e quello delle ibride del 38% (244.484).  

Un trend positivo che – alla luce dei dati di mercato di cui al primo paragrafo – prosegue anche nei primi cinque mesi del 2019: secondo i dati provvisori dell’ACI sono 42.360 le nuove immatricolazioni di vetture ibride ed elettriche, +38,9% rispetto allo stesso periodo del 2018. Nel dettaglio, le vendite di auto elettriche segnano un +99,5% (3.335 auto) e quelle ibride un +35,4% (39.025). Anche in questo caso, gli analisti concordano sul fatto che i numeri aumenteranno, complice anche un’offerta sempre più ampia da parte delle Case automobilistiche.

La situazione cambia da Regione a Regione

Come in tanti altri ambiti, i numeri italiani su scala nazionale nascondono grandi differenze a livello locale. Prendendo ancora come riferimento i primi cinque mesi del 2019, la Lombardia è la regione che ha registrato il numero più alto di vendite di ibride ed elettriche, con 11.637 immatricolazioni.

Seguono il Lazio (5.995), il Veneto (4.879) e l’Emilia Romagna (4.558). La Lombardia, con il 7,3%, è prima anche per percentuale di auto a basso impatto ambientale sul totale delle vetture vendute nella regione, seguita dal Veneto (6,8%) e dal Lazio (6,8%), mentre agli ultimi posti troviamo (con una certa sorpresa) il Trentino–Alto Adige (1%) e la Basilicata (1,9%). Ma rispetto allo scorso anno a crescere maggiormente sono la Puglia (+86,2%), la Toscana (+69,8%) e il Molise (+65,9%). L’unica regione in calo è la Valle d’Aosta (-5,2%).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

FCA mercato auto 2019

Mercato auto 2019
Francia batte Germania, ma non FCA

Fiat 500, la sua storia, in attesa dell’elettrica

Toyota “Yaris SUV”, si farà. Ecco il primo teaser ufficiale