Coronavirus, Nissan: assistenza stradale gratis per chi lavora per salute e sicurezza

Si moltiplicano le iniziative in favore dei clienti: ultima, in ordine di tempo, la Casa giapponese

8 aprile 2020 - 15:27

Nissan, come Hyundai e Kia, proroga la scadenza della garanzia delle proprie auto. Un modo tanto semplice quanto importante – e serio – per andare incontro alle esigenze dei propri clienti. Ma facciamo un piccolo passo indietro. Le misure di contenimento per frenare la diffusione del Coronavirus sembra che stiano producendo gli effetti sperati.

O meglio: i numeri lo certificano, però guai ad alimentare un eccessivo entusiasmo. Ci troviamo ancora in condizioni di emergenza e non ci possiamo permettere di abbassare la guardia. Dobbiamo stare a casa.

UN AIUTO A CHI PIÙ DI TUTTI CI STA AIUTANDO

Quanto a Nissan, non viene sospeso il servizio di trasporto del veicolo in un posto sicuro e supporto ai clienti per il loro rientro a domicilio. Inoltre, questa copertura rimane valida anche nel caso in cui i clienti non fossero in grado di rinnovare la copertura annuale di assistenza stradale (questa concessione rimarrà valida fino a due settimane successive al termine del cosiddetto periodo di lockdown).

In aggiunta, per tutti quei clienti Nissan direttamente impegnati nelle attività a tutela della salute e sicurezza della popolazione, i servizi di assistenza stradale saranno erogati gratuitamente a prescindere dall’età della vettura.

GARANZIA NON GODUTA

Una condizione, questa del fermo totale, che però potrebbe incidere – fra le altre, tantissime cose – anche sulle condizioni contrattuali relative alle nostre auto. In che modo? Se la macchina rimane ferma è impossibile che possano emergere guasti.

E se questi mesi di lockdown coincidono proprio con gli ultimi della copertura della garanzia, nel caso di guasto dopo la “ripartenza” dell’Italia, ci si troverebbe doppiamente beffati. Auto da riparare, per di più a proprie spese. Un’evenienza che aziende come Hyundai, Kia e Nissan (e, si spera, si aggiungeranno anche altri marchi) stanno affrontando in modo molto serio. Ecco come si articola l’iniziativa della Casa giapponese.

GARANZIA POSTICIPATA E SERVIZI EROGATI

Prima di tutto, Nissan continua a garantire il servizio di emergenza per la riparazione di veicoli tramite le officine Nissan presenti sul territorio italiano. Il tutto, nell’ottemperanza delle massime misure precauzionali. Quanto ai servizi legati ai tagliandi e riparazioni non urgenti in garanzia sulle proprie vetture, si potranno posticipare gli interventi appena le misure di contenimento verranno allentate.

Tutto questo – e qui sta il punto più importante – senza che ci sia un impatto sulla validità delle garanzie contrattuali. Ultimo, ma non meno importante: i titolari di un’estensione dei servizi di assistenza stradale (LRSA), con una data di scadenza compresa tra marzo 2020 e luglio 2020, riceveranno un’estensione gratuita del servizio per altri 6 mesi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dacia Duster GPL

Dacia Duster a GPL, ecco perché conviene già dopo “pochi” km. La prova

Novità Tesla Arcade: è in arrivo il poker

Nuova Volkswagen Golf 8, la prova (tre quarti anteriore)

Le auto più vendute d’Europa ad aprile