Coronavirus, il ritorno al lavoro. In Cina hanno fatto così

24 marzo 2020 - 14:34

Provare la febbre, pulire, igienizzare: non basta ancora. Si devono tenere le distanze: negli ascensori, per esempio, sono ammesse un numero ben preciso di persone. Ovviamente, a ognuno è fornita una mascherina che copre naso e bocca, che viene sostituita ogni 8 ore. A pranzo, ogni persona deve sedere almeno a un metro di distanza dalle altre.

Al di là di quello che accade in Geely, in tutta la Cina sono state messe in atto misure precauzionali senza precedenti. Alipay, per esempio, ha messo a punto un’app che, mediante un colore, indica se il soggetto è perfettamente sano oppure no. In metropolitana, gli addetti chiedono che venga mostrato il “proprio colore” prima di poter procedere.

  1. Gradualità
  2. Stato di salute
  3. Sanificazione
  4. Precauzioni
  5. Limitazione della libertà

Commenta per primo