Dacia Spring Electric, l’elettrica per tutti (da circa 20.000 euro, senza incentivi)

Citycar molto concreta, sarà “la più economica” del mercato. 225 km di autonomia e 44 cv di potenza

Spring Electric, la Dacia elettrica per tutti. Sarà vero? Dubbi ne abbiamo pochi, anche se i prezzi in realtà non sono ancora stati comunicati. I top manager del marchio promettono che questa sarà l’auto a batterie più conveniente del mercato. Con la Logan ma soprattutto con Sandero e Duster hanno già dimostrato di cosa sono capaci: modelli non solo imbattibili nel prezzo ma tecnologicamente e tecnicamente all’altezza, soprattutto con le ultime generazioni.

Lunga poco più di una Panda

Ma torniamo alla Spring, citycar da 225 km di autonomia e 44 cv di potenza, che è stata svelata in versione definitiva e in due declinazioni speciali, una per il car sharing e una commerciale, chiamata Cargo, per le consegne dell’ultimo miglio. Lunga 3 metri e 73 cm, è larga appena 1,62 a alta 1,51, dimensioni sono a misura di città in cui Dacia è riuscita a includere un bagagliaio sorprendente: 300 litri di capacità, che diventano 600 abbattendo lo schienale posteriore.

Look da piccolo SUV, tecnologia al top

Design? Inevitabile, la Spring strizza l’occhio ai SUV, in virtù dell’altezza da terra pari a 15 cm, design che tra l’altro è impreziosito da dettagli come le luci diurne a LED. Quanto alla connettività, non mancano, a richiesta, touchscreen da 7”, navigatore, radio DAB, compatibilità con Apple Carplay ed Android Auto, Bluetooth e presa USB. Nulla da temere per ciò che riguarda la sicurezza e il comfort: cruise control, chiamata automatica d’emergenza, accensione automatica delle luci e frenata d’emergenza automatica sono disponibili, di serie o a pagamento in base agli allestimenti.

Un’auto, tante modalità di ricarica

La prima Dacia elettrica offre un’ampia scelta di ricarica: da presa domestica, da Wallbox o da colonnina in corrente continua (le ultime due soluzioni con il cavo proposto in opzione). La durata di ricarica della batteria è pari a:

  • Meno di un’ora per una ricarica all’80% su colonnina in corrente continua da 30 kW
  • 5 ore (scarse) per una ricarica al 100% su Wallbox da 7,4 kW
  • Poco più di 8 ore per una ricarica al 100% su Wallbox da 3,7 kW
  • Meno di 14 ore per una ricarica al 100% su presa domestica da 2,3 kW

Batteria garantita 8 anni o 120.000 km

E se i prezzi ancora non sono noti, si sa che la Dacia elettrica sarà coperta da garanzia 3 anni / 100.000 km; 8 anni / 120.000 km per la batteria. Gli ordini della Dacia Spring verranno aperti, indovinate un po’, nella prossima primavera.