Honda Civic Type R: è l’ora del turbo

280 cv. 2,0 litri. Iniezione diretta di benzina. Fasatura e alzata variabile delle valvole. E, soprattutto, sovralimentazione turbo. La versione sportiva della media nipponica ha le carte in regola per rinverdire i fasti di un tempo. Arriverà nel 2015

13 febbraio 2014 - 11:02

Non scherzano affatto. Stavolta i Giapponesi fanno sul serio. Civic Type R promette di cancellare con un colpo di spugna gli ultimi anni, non esaltanti tanto per il marchio Honda quanto per la media nipponica, tornando ai fasti di un tempo. Ovvero a quando, negli Anni ’90, la tecnologia VTEC (Variable Valve Timing e Lift Electronic Control) stupiva per le elevate potenze specifiche (oltre 100 cv/litro) garantite dai propulsori aspirati Made in Japan.

Come prima? Più di prima. Ora, infatti, Civic Type R beneficerà della sovralimentazione mediante turbocompressore a gas di scarico. Una novità. Il 4 cilindri in linea di 2,0 litri mantiene inalterate l’alzata e fasatura variabile delle valvole, marchio di fabbrica VTEC, alle quali si abbinano l’iniezione diretta di benzina e, come accennato, il turbo. Pur rispettando la normativa antinquinamento Euro 6, l’inedita unità erogherà 280 cv e consentirà alla media sportiva Honda di scontrarsi frontalmente con agguerrite avversarie quali Opel Astra OPC Extreme, Peugeot RCZ R, Renault Mégane Coupé 2.0 RS e Seat Leon Cupra. La lotta fra le “tuttoavanti” si preannuncia bollente…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova MINI JCW GP sfida Focus ST, Civic Type-R, Megane RS e Leon CUPRA

Super SUV: UK “batte” Italia 3 a 1. In attesa della Ferrari Purosangue

Tesla Cybertruck, il pick-up “supercar”. Da 39.900 dollari