Honda NSX 2016: rabbia “eco”

La supercar sfoggia un V6 biturbo da 550 cv abbinato a tre motori elettrici. Alla trazione integrale si abbina un cambio a doppia frizione a 9 marce

13 gennaio 2015 - 12:01

Dopo tre anni di rendering, indiscrezioni, test, smentite e scatti rubati – e dopo aver visto “accantonato” il progetto nel 2009 a causa della depressione del mercato – finalmente Honda NSX, erede dell’omonima sportiva degli Anni ’90, si concede ai comuni mortali, beneficiando dell’entusiasmo suscitato dal rientro della Casa giapponese in Formula 1.

La supercar del Sol Levante – in realtà verrà prodotta negli States – costituisce una vera e propria bandiera tecnologica per l’azienda giapponese. È caratterizzata da un sistema propulsivo ibrido composto da un V6 biturbo da (circa) 550 cv – con angolo tra le bancate di 75° – a iniezione diretta di benzina collocato in posizione centrale e collegato in serie a un’unità elettrica. Un binomio attivo al retrotreno, cui si accompagnano due ulteriori propulsori a zero emissioni chiamati ad agire all’avantreno, così da disporre della trazione integrale con ripartizione variabile della coppia tra gli assali e di un differenziale anteriore virtuale. La trasmissione è del tipo a doppia frizione a nove rapporti con launch control.

Raffinato il telaio, composto da un pianale in fibra di carbonio cui si abbina una struttura tubolare in acciaio e alluminio, mentre la carrozzeria – nell’ottica del massimo contenimento delle masse – è in lega leggera e vetroresina. Lunga 4,47 metri, la NSX vanta secondo la Casa costruttrice il baricentro più basso della categoria. Adotta freni carboceramici, sospensioni integralmente in alluminio e cerchi in lega anteriori da 19” e posteriori da 20”; quest’ultima caratteristica analoga al modello degli Anni ‘90. Il quadro strumenti è al 100% digitale; il sistema Integrated Dynamics System consente di optare tra quattro configurazioni di marcia: Quiet, Sport, Sport+ e Track. Ciascun programma porta in dote una specifica erogazione dei motori, una logica di gestione del cambio dedicata e un adeguamento della taratura delle sospensioni, nonché una variazione nel sound allo scarico. L’NSX debutterà sotto l’egida del marchio Acura, brand della galassia Honda, con il quale verrà commercializzata negli USA a un prezzo prossimo a 150.000 dollari.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

nuova Honda Jazz prima foto teaser

Nuova Honda Jazz, ecco la prima immagine ufficiale

Opel
Il mercato italiano “trafitto” dal fulmine

SUV elettrici, Volvo XC40 Recharge è il primo del suo segmento