Mazda CX-3 2018, con il restyling arriva il 1.8 Diesel

Piccole migliorie e un nuovo motore a gasolio per la SUV compatta di Hiroshima

23 ottobre 2018 - 9:10

Maquillage di metà carriera per la SUV compatta jap, che si distingue da sempre per l’aspetto chic e “leccato”. Più che lo scudo frontale lievemente rimaneggiato, i cerchi dal nuovo disegno e i pur fascinosi gruppi ottici posteriori ora a LED, sono altri gli assi nella manica (nascosti) della Mazda CX-3 2018. Novità che appaiono sia negli interni, sia nella meccanica, con un nuovo propulsore a gasolio.


A tutto… Diesel
Sotto il cofano della Mazda CX-3 2018 batte infatti un quattro cilindri SkyActivD da 1.8 litri e 115 cv, cioè una decina in più rispetto al precedente 1.5. Invariata la coppia, fissa a 270 Nm a quota 1.600 euro, ma arriva l’ormai celebre omologazione antinquinamento Euro 6D-Temp (ottenuta grazie al rapporto di compressione di 14,8:1). Rivisto anche l’assetto, con maggior escursione delle sospensioni, ammortizzatori anteriori più grandi e una barra antirollio ammorbidita. News anche nel capitolo sicurezza, con l’assistenza alla frenata in città che ora è in grado di individuare la presenza di pedoni anche al buio.


Novità interne
All’interno, la Mazda CX-3 2018 ha ricevuto una strumentazione ridisegnata, freno di stazionamento elettrico sul tunnel centrale e manopolone del sistema di infotainment (ora dotato, a pagamento, di connettività Apple CarPlay e Android Auto) modificato. Completano il quadro inserti colorati, ma solo sull’allestimento top di gamma Exceed. Nessuna novità per la capacità del bagagliaio, 350 litri in configurazione cinque posti, dotato di doppiofondo. La CX-3 2018 è già in concessionaria con prezzi a partire da 21.470 euro. Volendo, può avere sia la trazione integrale sia il cambio automatico.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Youngtimer – Fiat Tipo, l’auto di Montalbano

1969: la Nasa arriva sulla Luna, in Italia debutta la Fiat 128

Mitsubishi L200 DC Hurricane, un nome una garanzia