Brucia le tappe. La nuova Mercedes-Benz Classe A, erede del modello presentato nel 2012 attualmente nelle concessionarie, non debutterà prima del 2018, ma alcune vetture test circolano già su strada con un aspetto pressoché definitivo.

MercedesBenzClasseAMY18-003

La quarta generazione della media di Stoccarda – nome in codice W177 – succede al modello che, abbandonata la tradizionale configurazione monovolume, ha inaugurato una nuova era stilistica per la Casa della Stella. Questa volta, però, non sono attesi stravolgimenti nel look, dato che la nuova Classe A confermerà l’impostazione della vettura oggi a listino: sarà infatti una berlina a cinque porte dalle linee filanti, lievemente più muscolosa che in passato e lunga circa 4,3 metri, destinata a sfidare rivali del calibro di Audi A3 e BMW Serie 1 oltre all’inedita e annunciata Volvo Serie 40. Alla trazione anteriore o integrale si abbineranno motori a 4 cilindri turbocompressi con alimentazione sia a benzina sia diesel, mentre al vertice della gamma verrà confermata la versione high performance AMG. Sotto il profilo meccanico, la novità di maggiore rilievo sarà costituita dal debutto di una variante ibrida plug-in, vale a dire con batterie ricaricabili mediante una comune presa domestica.

MercedesBenzClasseAMY18-001

Nonostante si tratti del modello entry level della gamma Mercedes, la nuova Classe A beneficerà di un sensibile travaso di tecnologia dalla sorella maggiore Classe E. Mutuerà, ad esempio, il sistema di parcheggio assistito, alcune funzioni relative alla guida autonoma e il nuovo diesel modulare da 2,0 litri, destinato a pensionare l’attuale 2.1 td. Dalla nuova berlina deriveranno la SUV GLA, chiamata a un profondo rinnovamento estetico, e la sportiveggiante CLA, destinata a un’evoluzione stilistica radicale così da fare posto a un’inedita variante di carrozzeria a quattro porte dal design più classico, futura rivale di Audi A3 Sedan.