Mobilità “Connessa”, “Autonoma”, “Condivisa” e soprattutto “Elettrica”. Sono queste le quattro parole, riunite sotto l’acronimo C.A.S.E. (Connected, Autonomous, Shared&Service, Electric) che fanno da filo conduttore all’evento Mercedes-Benz Company Car Drive, in programma in questi giorni all’Autodromo di Monza. Questo appuntamento annuale offre a clienti e gestori di flotte aziendali l’opportunità di testare e conoscere, in anteprima nazionale, le ultime novità di prodotto per il mercato delle company car. 
E se è vero che il tema mobilità ecosostenibile sta a cuore a molti, che possono beneficiare di veicoli silenziosi, a impatto zero sull’ambiente, capaci di accedere alle ZTL e ricaricarsi, anche i grandi costruttori cominciano a sintonizzarsi sulla medesima frequenza. Nel caso del Gruppo Daimler, a fronte di un investimento annuale di 7,6 miliardi di euro in ricerca e sviluppo, il 50% è destinato alle tecnologie verdi.

Le novità 2017-2022 della Stella

Forte di dispositivi evoluti legati alla connettività con il fine di assistere il guidatore e rendere più confortevole e sicuro il suo viaggio, dell’introduzione della guida autonoma e della condivisione, Mercedes-Benz mette l’accento sulla modalità elettrica e dell’ibrido plug-in anche per il segmento “premium”. È difatti di questi mesi il lancio del marchio EQ, una famiglia di prodotti 100% elettrici con autonomia fino a 500 km, e il profilarsi di altre novità da qui al 2025. Tanto per cominciare a giugno arrivano le nuove smart Electric Drive, a fine anno la Casa di Stoccarda sarà poi pronta a sfornare 10 auto hybrid plug-in, mentre entro il 2022 seguiranno 10 nuovi modelli elettrici e, infine, per il 2025 Mercedes-Benz stima che il 25% delle sue vendite sarà rappresentato da auto elettriche. 

La famiglia Plug-in Hybrid firmata Mercedes-Benz: da destra, S 500 e, E 350 e, GLE 500 e, C 350 e, GLC 350 e, GLC 350 e Coupé

Per non farci mancare nulla ci siamo messi al volante di tre tipologie di vetture della gamma Mercedes-Benz, con allestimenti business: la city car smart ForFour nella versione totalmente elettrica, la berlina Classe E 350e e il Suv GLE 500e, entrambe ibride plug-in, guidate, per restare in tema green, nel Parco della Villa Reale di Monza. 

smart ForFour Electric Drive

È sempre un piacere guidare una smart e se le emissioni sono pari a zero il piacere si acuisce. La nuova generazione di smart Electric Drive sarà in vendita da giugno e, evidenziano dalla Casa, avrebbe già suscitato l’interesse di alcune aziende orientate a metterle a disposizione dei propri dipendenti per gli spostamenti nelle aree urbane. Noi siamo saliti a bordo della ForFour: silenziosa, maneggevole e scattante con motore 81 cv e 160 Nm e una batteria da 17,6 KWh. Tre le possibilità per ricaricarla, dopo aver percorso una distanza di 130 km: alle apposite colonnine, in un tempo stimato di 3 ore; alla wallbox, una stazione di ricarica domestica o aziendale che impiegherà circa 3 ore e mezza, e alla presa di casa in 8 ore. In versione motorizzazione elettrica sono disponibili anche la ForTwo Coupé e la ForTwo Cabrio, tutte con equipaggiamenti a richiesta. Originale la versione Greenflash, in livrea nero/verde elettrico e con accessori e dettagli Brabus.

Classe E 350e 

Nel breve tragitto compiuto nel Parco della Villa Reale e sulle strade limitrofe abbiamo subìto (per la prima volta) il grande fascino dell’ammiraglia, ricca di elementi che enfatizzano il comfort e la tecnologia. Avevamo a disposizione il pacchetto di assistenza alla guida in versione plus e un cockpit completamente digitale, con doppio display in alta risoluzione da 12.3”, quello sinistro dedicato al quadro strumenti con tre modalità di visualizzazione. La variante ibrida plug-in concede fino a 33 km in modalità elettrica (e silenziosa) a una velocità massima di 130 km/h, la berlina si fa ovviamente “sentire” in modo più marcato quando entra in funzione il motore termico.

GLE 500e 4Matic 

Da un primo contatto il GLE 500e risulta maneggevole, nonostante l’imponenza, e con una buona tenuta sulle sconnessioni dell’asfalto. L’abitacolo è sontuoso e molto confortevole, colpiscono la plancia con il Media Display e il volante sportivo multifunzione, con i comandi del cambio automatico integrati. Quando ci si mette al volante l’invito a una guida rilassata è forte, ma allo stesso tempo il GLE 500e riesce a esprimere anche l’anima sportiva e dinamica da fuoristrada. È il primo SUV con trazione ibrida plug-in firmato Mercedes-Benz. La batteria agli ioni di litio da 85 kW permette di percorrere fino a 30 km esclusivamente ad alimentazione elettrica. La vettura raggiunge in questa modalità una velocità massima di 120 km/h.