I migliori SUV elettrici a meno di 30.000 € (con incentivi)

Da acerrimi nemici dell’ambiente, i SUV ritrovano la via dell’ecologia grazie alla propulsione elettrica e gli incentivi premiano anche questo segmento.

SUV elettrici 2021: modelli e prezzi

Che sia con o senza rottamazione, l’acquisto di un’auto elettrica premia notevolmente gli acquirenti che decidono di abbracciare la strada della mobilità sostenibile. Per le vetture con emissioni di CO2 comprese da 0 e 20 g/km – è proprio il caso delle auto 100 % elettriche – gli incentivi sul prezzo d’acquisto riescono ad alleggerire, non di poco, il costo finale. Per questo motivo abbiamo deciso di stilare una classifica dei migliori SUV elettrici economici – per quanto possano essere poco costose le auto elettriche – ponendo un vincolo di budget di circa 30.000 € (incentivi con rottamazione compresi).

Peugeot e-2008

Senza rottamare alcun tipo di veicolo il già citato ecobonus si riduce a 6.000 € di sconto ed è doveroso sottolineare che il prezzo di listino entro cui è possibile usufruire di tale incentivo è pari a 61.000 € IVA inclusa (50.000 € IVA esclusa). Inoltre, per ottenere il massimo importo legato all’incentivo è necessario che il veicolo rottamato sia omologato Euro 0, 1, 2, 3 o 4.

Nel caso di acquisto di un veicolo con emissioni di C02 tra 61 e 135 g/km (non è il caso delle auto elettriche ma, ad esempio, ibride) è possibile rottamare anche un veicolo Euro 5, premesso che per questa fascia di emissioni l’incentivo con rottamazione scende a 3.500 €. Un ulteriore ma non meno importante vantaggio nell’acquisto di un’auto elettrica, o ibrida, è l’accesso libero alle ZTL ed il posteggio gratuito sulle strisce blu.

DS 3 Crossback E-Tense

Hyundai Kona Electric

Kia e-Niro

Mazda MX-30

Opel Mokka-e

Peugeot e-2008

Skoda Enyaq iV