Alfa Romeo Giulia: la comprereste elettrica? Romeo Ferraris ne ha già fatta una per le corse

Romeo Ferraris parteciperà al nuovo campionato ETCR con un’Alfa Romeo Giulia molto particolare. Questo campionato touring vede competere stradali modificate con powertrain elettrico.

Benzina e pistoni, piacere di guida, competizioni: sono tre degli elementi forti che fanno parte del DNA Alfa Romeo. Ricordiamo i duelli DTM dei primi anni ’90, tra la allora debuttante Alfa Romeo 155 V6 TI e la campionessa in carica Mercedes-Benz 190 E. Benzina nei cilindri e cambio che “tira frustate” ad ogni marcia rappresentano la storia del Biscione, su strada e nelle gare di ogni livello dalla Formula 1 alle più disparate categorie Turismo.

Alfa Romeo Giulia by Romeo Ferraris

Però il mondo cambia e, così, l’Alfa Romeo Giulia è già diventata elettrica. Sia chiaro: non si tratta di un progetto firmato dalla Casa, bensì da Romeo Ferraris. E, soprattutto, stiamo parlando di una Giulia per le corse. Eppure, qualcosa in questo senso si sta muovendo. Eccome. Porsche, per esempio, è già sul mercato con la Taycan e nessuno può pensare di esimersi dal “grande passo”. Tornando alla “nostra” Giulia, gli specialisti del preparatore milanese l’hanno messa sul ponte, l’hanno svuotata praticamente di tutto per prepararla per il nuovo campionato Pure ETCR. Di questa auto vi avevamo già parlato, ma ora conosciamo tutti i dettagli: eccoli nelle schede che seguono. Prima, però, una domanda: dovesse mai arrivare sul mercato, la comprereste una Giulia elettrica? Più in generale, comprereste un’Alfa Romeo elettrica?

Pure ETCR: il touring si elettrifica

Le sfidanti di Alfa Romeo

Giulia elettrificata

Un progetto indipendente