Porsche Boxster 25 anni, motore “giusto” e look unico

Basata sulla GTS, quindi con il motore 4.0 sei cilindri aspirato, verrà prodotta in serie limitata

È considerata la Porsche piccola. Non a torto, peraltro: dal punto di vista delle dimensioni e dei prezzi, le cose stanno effettivamente così. Chi l’ha guidata almeno una volta – e non è fra gli irriducibili senza se e senza ma della 911 – sa che però la Porsche Boxster è qualcosa di più. Di diverso. È la sportiva di Zuffenhausen più bilanciata e facile da guidare (solo la Cayman, che è poi la versione coupé della Boxtser, fa leggerissimamente meglio). Fra le sportive di serie, la Boxster è una di quelle che più si avvicina al concetto di go-kart: immediatezza delle reazioni, facilità di controllo e capacità di comunicare con il guidatore hanno dell’incredibile. Nel 2021 questo modello compie 25 anni e Porsche lo celebra con la Boxster 25 anni. L’auto è ordinabile e l’arrivo nei concessionari è previsto ad aprile a un prezzo di 98.272 euro.

Il motore “giusto”

Qualche anno fa, causa le norme anti-inquinamento sempre più stringenti, il doloroso passaggio dal 6 cilindri aspirato al 4 cilindri turbo (e l’arrivo del numero 718 davanti al nome Boxster e Cayman), per fortuna sempre con architettura boxer. Nulla contro questo 4 cilindri: i numeri sono dalla sua parte. È innegabile però che per sound e immediatezza di risposta il 6 aspirato rimanga ineguagliabile. Qualcosa di cui sono ben a conoscenza anche in Porsche, come dimostra il fatto che per la Boxster top di gamma – la GTS – il propulsore sia proprio quest’ultimo, con cubatura di 4 litri, 400 CV di potenza e 420 Nm di coppia; il cambio è manuale e a richiesta (3.336,7 euro) si può avere il PDK. Le prestazioni? 0-100 km/h in 4,5 secondi e velocità massima di 293 km/h. Ed è sulla base della GTS che nasce la versione celebrativa Boxster 25 Years.

Differenziale autobloccante

Come scritto sopra, la Boxster è un’auto prima di tutto per guidare. Ecco perché, di serie, sono previste le sospensioni attive Pasm, -10 mm in altezza rispetto alla Boxster di base (a richiesta è possibile avere l’assetto ribassato di ulteriori 10 mm), e il differenziale con il bloccaggio meccanico gestito dal Porsche vectoring system. Per chi volesse andare in pista, i freni carboceramici costano 7.503 euro.

Tre tinte per la carrozzeria, nero o Bordeaux per gli interni

La Porsche Boxster 25 è venduta, di serie, nella colorazione GT Silver Metallic (sono optional i colori Deep Black e Carrara White). Standard sono anche il tappo carburante e gli scarichi in alluminio, e i cerchi in lega da 20″ nella tinta Neodyme (color rame), che ricorda quella presente sulla concept della Boxster del 1993. Lo stesso colore è stato scelto per le prese d’aria laterali; la capote in tela, rossa o nera, ha una grafica personalizzata.

IL VIDEO UFFICIALE DELLA BOXSTER 25 ANNI