Nissan Sway: terremoto nel segmento B

La concept nipponica anticipa il design delle future compatte Nissan; Micra in primis. A linee spigolose e ardite si accompagna un abitacolo futuristico, dominato da un tablet multifunzione.

Hanno sfoderato la katana. I Giapponesi tornano a fare sul serio nel campo del design, proponendo una concept aggressiva, fuori dagli schemi, assolutamente originale. Si chiama Sway e anticipa le compatte Nissan del futuro. Micra in primis.NissanSway-002Lontanamente ispirata a Juke e Qashqai, è lunga 4,0 metri – vale a dire 17 cm in più dell’attuale Micra – e fortemente caratterizzata dalla calandra a V, dai fari a LED estesi sino a metà dei passaruota, dai montanti C tanto profilati da risultare pressoché invisibili e dal tetto panoramico “sospeso”. Pur evocando la SUV Murano, risulta originale grazie all’assenza dei montanti centrali portata in dote dalla configurazione a libro delle portiere. Una soluzione votata tanto all’estetica quanto alla praticità, dato che agevola l’accessibilità al divanetto.NissanSway-014La strumentazione tradizionale? Obsoleta. In abitacolo spiccano un esiguo numero di comandi e un tablet trapezoidale, collocato al centro della consolle, che consente di gestire – da parte sia del guidatore sia del passeggero anteriore – tutte le funzioni della vettura. I sedili, caratterizzati da una struttura in alluminio a vista, sono rivestiti in velluto. Convenzionale come una canzone dei Bluvertigo, promette di scuotere il segmento B introducendo una ventata di modernità.