Auto nuova: meglio comprarla o noleggiarla?

9 aprile 2018 - 18:04

MEGLIO ACQUISTARE UN’AUTO NUOVA O NOLEGGIARLA?

Il fatidico momento è arrivato: dovete cambiare l’auto. Se fino ad una manciata di anni fa l’unico modo era procedere all’acquisto del nuovo (o dell’usato), oggi avete un’altra freccia al vostro arco. Si chiama noleggio a lungo termine e permette di utilizzare un’auto nuova per un certo arco temporale pagando un canone mensile fisso, oltre (spesso) ad un anticipo variabile. Questa guida si propone di spiegarvi pregi e difetti delle varie tipologie di acquisto, per capire una volta per tutte se è meglio noleggiare o comprare l’auto nuova.
NOLEGGIO A LUNGO TERMINE: COSA E’


Si tratta di una concessione in noleggio di un’auto o veicolo commerciale (per un periodo di tempo variabile dai 12 ai 60 mesi) dietro il pagamento di un canone mensile fisso. Generalmente, le principali società di noleggio richiedono anche un anticipo da versare all’inizio del contratto, variabile in funzione dell’auto scelta e della durata del noleggio, oltre che delle garanzie selezionate. Ma alcuni contratti permettono di iniziare un noleggio anche senza anticipo. La scelta di auto e veicoli commerciali disponibili è ormai molto ampia: davvero difficile non trovare quella più adatta ai vostri gusti e alle vostre esigenze. A questo punto, però, c’è un’altra distinzione fondamentale da tenere bene a mente: avete la partita IVA?
PRIVATI E PARTITE IVA

Posto che sia i privati sia i possessori di Partita IVA possono stipulare contratti di noleggio a lungo termine, le maggiori agevolazioni fiscali (detraibilità dal 20% al 100%, a seconda dei casi) sono riservati alle partite IVA, cioè a chi utilizza il mezzo a noleggio come strumento per il proprio lavoro e ha bisogno di sostituirlo di frequente. Nonostante questo, molti privati si stanno avvicinando al noleggio a lungo termine per rimpiazzare l’auto nuova. I motivi sono semplici: in questo modo ci si può dimenticare di manutenzione e spese extra (è tutto compreso nel contratto) oltre che guidare, a cuore decisamente più leggero, un’auto non di proprietà. Occhio solo, dove presenti, alle penali in caso di furto. Alla fine del periodo di locazione, si può rinnovare il contratto, noleggiando un’altra vettura oppure, semplicemente, chiuderlo. Ma non finisce qui.

LE DIFFERENZE FRA NOLEGGIO E LEASING


Il leasing di un’auto nuova è sostanzialmente paragonabile ad un affitto. Per stipulare un contratto di leasing bisogna rivolgersi ad una banca convenzionata con una società di leasing, oppure ad una finanziaria. Sostanzialmente, la banca anticipa il capitale necessario per l’acquisto dell’auto nuova e il cliente (voi) lo restituisce con le rate. Giunti alla fine della durata del contratto, si può solitamente comprare l’auto versando una maxirata finale. Le differenze? Di solito, tutte le spese sostenute per manutenzione, assicurazione, bollo e cambio gomme nel leasing sono a carico del cliente. Se invece volete comprare l’auto nuova, sappiate che…
AUTO NUOVA

Se siete degli inguaribili romantici, non c’è niente da fare: l’acquisto dell’auto nuova assumerà sempre, per voi, contorni decisamente intriganti. I dubbi relativi alla scelta, i preventivi, la stipula del contratto e, infine, il fatidico giorno del ritiro. Tutti gesti che accarezzano il vostro ego ma, giocoforza, svenano il conto in banca. Al di là del metodo di pagamento preferito – si può anche acquistare a rate – bisogna tenere conto della svalutazione, che comincia a erodere il vostro capitale appena mettete le ruote fuori dal concessionario. E poi ci sono i costi per i tagliandi, i pneumatici, l’assicurazione, il bollo, gli eventuali danni, incidenti o rotture… Calcolatrice alla mano, c’è da spendere un sacco di soldi. Ne vale la pena? La risposta è sì se tenete l’auto per molto tempo, sicuramente oltre i 5 anni, e percorrete pochi km all’anno.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

nuova Honda Jazz prima foto teaser

Nuova Honda Jazz, ecco la prima immagine ufficiale

Opel
Il mercato italiano “trafitto” dal fulmine

SUV elettrici, Volvo XC40 Recharge è il primo del suo segmento