Nuova Ford Fiesta ST, divertimento a tre cilindri

A distanza di un anno dal reveal ufficiale, la piccole peste dell'Ovale Blu si fa conoscere nei dettagli. E stuzzica gli amanti della guida con 200 CV e, optional, differenziale autobloccante Quaife

14 marzo 2018 - 14:03

Una delle poche piccole pepate sanguigne, la nuova Ford Fiesta ST. E non importa se il motore ha perso un cilindro: se avete benzina nelle vene, con lei avrete pane per i vostri denti. Anche mentre andate a fare la spesa al supermercato. Dopo averla ammirata al Salone di Ginevra dell’anno scorso, ecco che finalmente Ford diffonde maggiori dettagli sulla sua piccola peste.


Cattiveria a tre cilindri
Il motore, si diceva. A muovere la nuova Ford Fiesta ST c’è ora un tre cilindri 1.5 Ecoboost da ben 200 cv e 290 Nm tra 1.600 e 4.000 giri. Ciò significa che la hot hatch dell’Ovale Blu agguanta i 100, da ferma, in 6,5 secondi e raggiunge i 232 km/h di punta. Con un sound accordato da specifiche valvole allo scarico. Grazie alla disattivazione di un cilindro, i consumi scendono – secondo il Costruttore – fino all’11% mentre compaiono per la prima volta le modalità di guida (Normal, Sport, Track), sì da modificare i settaggi di sterzo, motore e controlli elettronici di stabilità e trazione.


Ah, l’autobloccante!
Proseguiamo con le belle notizie: nella lista accessori della nuova Ford Fiesta ST figura anche un bel differenziale autobloccante meccanico Quaife, per non perdere nemmeno una stilla di trazione in uscita di curva. Pensato per andare d’accordo con speciali molle brevettate, che dovrebbero aumentare il mordente dell’avantreno e, contemporaneamente, rendere più reattivo il retrotreno. Per aumentare il divertimento, lo sterzo è più diretto del 14% rispetto alla vecchia ST e il servocomando ha una taratura specifica.


Dotazione ricca
Anche se non conosciamo con esattezza la dotazione di serie delle Fiesta ST destinate al mercato italiano, sappiamo però che le ST destinate al Vecchio Continente sono agghindate con cerchi in lega da 17″, sedili sportivi Recaro, sistema multimediale SYNC 3 con display da 6,5″, cruise control e assistente di corsia. Optional, oltre al Quaife, anche il Launch Control, i cerchi da 18″ e il sistema che riconosce i segnali stradali.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Volvo XC90, il SUV è a guida autonoma

Jeep Renegade ibrida plug-in, il debutto su strada al Salone di Torino

Auto elettriche e ibride, l’Italia batte un colpo