Nuova Porsche 911 GT3 RS, aspirato da sogno

A Ginevra con 520 CV, per 312 km/h di punta e uno scatto da 0 a 100 km/h bruciato in 3,2 secondi. Con lei la magica triade delle 911 da corsa - sono state appena rinnovate 911 GT3 e GT2 RS - si completa

21 febbraio 2018 - 16:02

La triade finalmente è al completo. Al Salone di Ginevra 2018 ecco la nuova Porsche 911 GT3 RS, che va ad aggiungersi alle appena rinnovate 911 GT3 e GT2 RS. Con una scheda tecnica – come di consueto – da leccarsi i baffi. Partendo da un punto fermo: il motore rigorosamente aspirato.


NELL’ALTO DEI REGIMI
Il leggendario sei cilindri contrapposti da 4 litri eroga sulla nuova Porsche 911 GT3 RS ben 520 CV a 9.000 giri (!), esattamente venti in più rispetto alla vecchia GT3 RS. E senza i servigi della sovralimentazione. Per scattare da 0 a 100 km/h in soli 3,12 secondi (e raggiungere i 312 km/h di punta) grazie anche all’aiuto del cambio a doppia frizione PDK a 7 rapporti, appositamente ricalibrato per l’occasione dal reparto Motorsport di Weissach.


SOSPENSIONI DA CORSA
Se all’esterno sono comparsi mega-alettone e protuberanze aerodinamiche qua e là, la meccanica della nuova Porsche 911 GT3 RS non è da meno: il “sistema elastocinematico convenzionale”, cioè i cari vecchi cuscinetti, hanno lasciato il posto a snodi sferici su tutti i bracci delle sospensioni. Ne deriva un comportamento ancora più preciso, molto simile a quello delle auto da corsa. I cerchi sono da 20″ davanti (con pneumatici 265/35 sviluppati per offrire la miglior risposta di sterzo possibile) e da 21″ dietro, con gomme in misura 325/30. Naturalmente, il retrotreno è sterzante e ricalibrato per adattarsi alle intemperanze di questa 911 al nandrolone.


LA FINEZZA DEI DETTAGLI
Oltre ai tocchi di colore verde vipera, l’abitacolo della nuova Porsche 911 GT3 RS non nasconde un volante in tessuto scamosciato, con segno sullo “zero”, pannelli porta semplificati con nastro al posto della classica maniglia, sedili contenitivi in fibra di carbonio. Ridotto l’uso di materiale fonoassorbente, per ascoltare al meglio la melodia del flat-six. Ed eliminare peso. Per esagerare c’è il pacchetto Weissach, opzionale: oltre ai componenti in fibra di carbonio per telaio, esterni e abitacolo, aggiunge cerchi in magnesio. Per un peso forma di 1.430 kg.


E ORA LA ASPETTA L’INFERNO VERDE
Naturalmente, la dotazione della nuova Porsche 911 GT3 RS comprende anche il pacchetto Clubsport, ordinabile senza costi aggiuntivi. Scegliendolo, avrete cintura di sicurezza a sei punti, roll-bar in tinta carrozzeria, estintore manuale e predisposizione per installare il dispositivo stacca-batteria. Mettersi in garage un’icona così – destinata ad avere un sicuro futuro collezionistico – richiede una disponibilità sul conto in banca di almeno 201.378 euro. Optional esclusi. Siamo impazienti di vederla impegnata a battere il record del giro sulla Nordschleife…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Share Now
Smart Fortwo Cabrio in città

Alfa Romeo
Giulia Quadrifoglio
in oro per la 1000 Miglia

Salone dell’Auto di Torino 2019
Parco Valentino