Entro il 2024 la Casa di Russelsheim ha in programma di mettere in vendita una versione elettrica per ogni modello, mentre entro tre anni vuole “piazzare” sul mercato il 40% di SUV. La prima pietra del nuovo corso – disegnata da Mark Adams, responsabile dello stile della Casa tedesca – si chiama Opel GT X Experimental e prefigura il corso stilistico delle future Opel, quelle che debutteranno dal 2020 in poi.

Opel GT X Experimental

Antipasto di futuro

Calandra molto squadrata – comune a tutte le future Opel e adatta a nascondere telecamere e radar – muso sportivo, porte che si aprono ad armadio: la Opel GT X Experimental potrebbe prefigurare una SUV piccola, intorno ai 4 metri di lunghezza. Mossa, naturalmente, da un motore elettrico, qui alimentato con una batteria da 50 kW ricaricabile wireless. All’interno la GT X Experimental propone quattro poltrone, strumentazione digitale e schermi a profusione, che mostrano le immagini provenienti dalle telecamere a scomparsa, installate al posto degli specchi retrovisori. Un antipasto di futuro, insomma, capace di soddisfare il livello 3 di guida autonoma