RED300 ep. 23, la nuova Peugeot 208 e le concept di Ginevra

La piccola francese fa il suo debutto ufficiale in società. Ma al Salone di Ginevra 2019 non mancano nemmeno un sacco di concept, più o meno annunciati

26 febbraio 2019 - 12:02

Ecco la piccola del Leone

Più lunga, più bassa e più larga, la nuova Peugeot 208 cresce sulla nuova piattaforma CMP. Con un peso che scende, in media, di 30 kg e una versione completamente elettrica, la e208. Mossa da una batteria da 50 kWh garantita 8 anni o 160.000 km, vanta 340 km di autonomia. Ma la nuova 208 non dice addio alle motorizzazioni tradizionali: sotto il cofano battono i tre cilindri turbo benzina da 75, 100 e 130 cv e un turbodiesel quattro cilindri, il 1.5 da 100 cv. Salto di qualità anche nella tecnologia e negli interni, che s’ispirano a quelli delle sorellone 3008 e 508. Peugeot andrà sotto i riflettori di Ginevra anche con la 508 Sport Enginereed Concept, ibrida plug-in con vocazione da sportiva vera. A spingere ci sono infatti tre motori: accanto al benzina PurTech da 200 cv spingono due cuori elettrici, uno anteriore da 110 cv e uno posteriore da 200 cv, per 500 Nm e l’equivalente di circa 400 cv totali. Per un’autonomia dichiarata ed emissioni zero di ben 50 km.

Hyundai a tutta SUV

Nel pentolone di Hyundai bollono un sacco di SUV: per ora sappiamo solo che ne arriverà una con sistema mild-hybrid a 48 volt e una variante sportiva. Marchiata N Line, avrà sicuramente un cambio automatico, molto probabilmente a doppia frizione. Ancora nebbia fitta sul motore.

Opel GT X Experimental

La Opel GT X Experimental prende il nome da una concept del passato ma parla di futuro. Con soluzioni stilistiche e tecniche scenografiche, come le porte che si aprono ad armadio e gli schermi a sfioramento. Ma la GT X è anche ecosostenibile, perché il cuore è un motore elettrico alimentato da batterie da 50 kW, ricaricabili anche in modalità wireless.

Kia e la concept da rimanere senza fiato

Grande attesa anche per Kia che oltre al restyling della gamma Niro porterà sotto i riflettori di Ginevra la nuova Soul elettrica e una concept elettrificata, per un impatto – secondo i designer della Casa – davvero da pelle d’oca. Per saperne di più, però, dobbiamo attendere il 5 marzo, quando aprirà i battenti alla stampa il Salone.

Citroen è pulita e in sharing

Citroen esplora il futuro della mobilità urbana in sharing con la Ami One, una concept biposto mossa da un motore elettrico e dedicata ai giovani. Lunga solo 2 metri e mezzo e larga 1,50, è omologata come quadriciclo e può essere guidata dai 14 anni con patentino. Le batterie si ricaricano in due ore e permettono un’autonomia di 100 km. Dentro, è lo smartphone dell’utente che comanda tutto, dalla navigazione alla musica.

Cupra, è l’ora di accelerare

Si chiama Cupra Formentor ed è una concept che nasce per festeggiare il primo compleanno del Marchio sportivo nato da una costola di Seat. Sotto le linee sportiveggianti c’è una meccanica ibrida plug-in da 245 cv totali, gestiti da cambio DSG e differenziale autobloccante. Nonostante le intenzioni bellicose, la Formentor può percorrere 50 km solo con il motore elettrico. A Ginevra la toccheremo con mano, insieme alla Leon TGI, che con il suo 1.5 turbo benzina a ciclo Miller da 130 cv e 3 serbatoi da 17,3 kg di metano consente di percorrere fino a 500 km con un pieno di gas naturale. Per un prezzo che parte da 24.415 euro.

Audi SQ5 TDI, mild-hybrid sportivo

Arriverà nelle concessionarie in estate, ma la nuova Audi SQ5 TDI fa già discutere. Il classico turbocompressore è assistito da un compressore elettrico con una potenza massima di 7 kW, che entra in azione nelle partenze da fermo e ai bassi regimi. In questo modo il 3 litri V6 TDI raggiunge quota 347 cv e 700 Nm di coppia, per uno 0-100 da 5,1 secondi e 250 km/h di punta. Ad abbassare consumi ed emissioni pensa il sistema mild-hybrid a 48v mentre a scaricare a terra la potenza c’è la trazione quattro con differenziale sportivo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sciopero 24 luglio, come limitare i disagi

Audi SQ7, restyling nel nome della sportività

Parcheggio senza guidatore: sì delle autorità a Bosch e Mercedes