Skoda Care Connect la prova

Una giornata insieme alle funzionalità digitali di Skoda, per capire che la guida connessa è ormai una realtà

22 settembre 2018 - 22:09

Siamo abituati a prove auto dove la priorità è sempre la guida e poi in un secondo tempo si conoscono e approfondiscono le tecnologie digitali a bordo. Skoda, invece, ci ha proposto un viaggio al contrario. Questa volta abbiamo avvicinato i contenuti multimediali disponibili su buona parte della gamma ancor prima di accendere il motore della nostra Karoq.

Alla fine con un potenziale così ampio offerto oggi da marchi come il costruttore ceco, la vettura può assumere il ruolo di miglior strumento non solo per raggiungere la destinazione desiderata. Il nome? Skoda Connect.
DUE CAMPI D’AZIONE
Skoda Infotainment e Care Connect sono le due aree principali che racchiudono una serie di servizi che meritano di essere raccontati. Il primo offerto gratuitamente per un anno se si acquistano sistemi di navigazione Amundsen o Columbus offre la possibilità di usufruire di fondamentali informazioni di servizio in tempo reale che vanno dai prezzi più vantaggiosi nelle stazioni di servizio alle previsioni meteo e sfrutta la connessione dati del proprio smartphone o, in alternativa, utilizza una SIM card dedicata.

Care Connect, invece, monitora e offre la possibilità di modificare le impostazioni della vettura da remoto utilizzando l’app Skoda Connect disponibile per iOS e Android; il Service Proattivo è, in poche parole, il filo diretto con il concessionario che in costante collegamento con il cliente offre ad esempio una calendarizzazione delle attività di manutenzione programmata.
LA SICUREZZA AL PRIMO POSTO
Il tasto di chiamata d’emergenza è uno strumento a disposizione 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno e si attiva autonomamente o su richiesta del guidatore e o dei passeggeri e rileva non solo l’avvenuto incidente ma anche il numero degli occupanti per offrire un intervento di primo soccorso e assistenza il più efficiente e rapido possibile.
IL FUTURO DELLA MOBILITA’
Oggi l’App Connect rileva i dati fisici della vettura e permette all’utente di avere sempre sotto controllo ogni parametro: dati di guida, condizione dell’auto, posizione dell’auto e segnalazione dell’antifurto direttamente sullo smartphone.  Ai quali si aggiunge la possibilità sempre tramite smartphone di attivare il climatizzatore da remoto piuttosto che impostare una serie di limiti di guida: in quali aree urbane e extraurbane accedere o velocità massima da non sorpassare soprattutto se la vettura viene prestata ai figli monitorandone così il comportamento.

L’App Skoda Connect dell’auto parla direttamente con il cliente attraverso lo smartphone; pensiamo che in un futuro non così lontano, quando tutte le auto saranno connesse e dialogheranno tra di loro, la guida ne gioverà a livello di sicurezza, perché la nostra vettura conoscerà con certezza le condizioni del traffico, percorsi alternativi, condizioni meteo e tutte le eventuali problematiche collegate e in tempo reale ci aggiornerà. Pensare che questi servizi siano solo appannaggio di auto super premium super costose è quindi un grave errore. Salite a bordo di una Skoda e avrete prova dell’esatto contrario.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Seat Ibiza, Arona e Tarraco: in arrivo nuove motorizzazioni 

Mazda EV, una prima volta… elettrica

Nissan IMk, il concept cittadino ispirato alla cultura giapponese