Lanciata nel 2012 e ormai giunta a metà carriera, la Skoda Citigo beneficia di un profondo restyling tanto nella forma quanto nella sostanza, sull’onda del rinnovamento recentemente dedicato alla “sorella” – sono infatti vetture gemelle – Volkswagen UP!. Sotto il profilo estetico vengono rivisti il paraurti, la calandra e i gruppi ottici, ora con luci diurne a LED e fendinebbia con funzione cornering, mentre la lunghezza cresce di 34 mm e debuttano le varianti bicolore. Una ventata di freschezza per un modello che, all’aspetto serioso del passato, preferisce ora un’immagine giovanile.

Skoda Citigo MY17 statica
App e dock station

Comandi al volante, strumentazione rivisitata grazie ai quadranti più ampi e un moderno sistema d’infotainment: cambia sensibilmente l’abitacolo dell’utilitaria ceca, ora in grado di dialogare con gli smartphone sia Android sia Apple attraverso una dock station e un’app che permettono ai device di gestire la navigazione, il display multifunzione, il vivavoce e alcune funzioni secondarie. Una svolta hi-tech che si accompagna alla connettività Bluetooth, alla disponibilità dei sensori luci e pioggia e, a livello di sicurezza, alla frenata automatica d’emergenza attiva sino a 30 km/h (optional). In aggiunta, sono realtà la finitura bicolore della plancia per gli allestimenti più ricchi e il volante rivestito in pelle.

Un unico motore in gamma

Nessun cambiamento quanto alla gamma motori, da tradizione basata sul 1.0 a benzina da 60 o 75 cv, proposto anche in abbinamento al cambio robotizzato ASG a 5 rapporti e in configurazione bifuel a metano da 68 cv. Agli allestimenti Active, Ambition e Style si affianca la versione Design Edition con tetto e calotte dei retrovisori a contrasto. Prezzi a partire da 10.220 euro.

Skoda Citigo MY17 interni