Curve, controcurve, saliscendi, asfalti verniciati e rovinati. Da sempre il Nürburgring è il banco di prova perfetto per mettere a punto l’assetto dell’auto, generalmente sportiva: se si guida bene lì, allora è pronta per affrontare a testa alta qualunque strada del mondo. Stavolta, però, non si tratta della solita supercar di turno: a stampare il record sul giro (fra le SUV a sette posti) è stata la Skoda Kodiaq RS, guidata da una certa Sabine Schmitz.

Skoda Kodiaq RS Sabine Schmitz

Miss ‘Ring-Taxi

Se non la conoscete, sappiate che proprio lei è stata la prima donna a vincere una gara massacrante come la 24H del Nürburgring: naturale, quindi, che conosca il lungo circuito immerso nella Foresta Nera come le sue tasche. Ebbene, al volante di una Skoda Kodiaq RS non ancora in veste definitiva, con una livrea decisamente sopra le righe, Sabine ha percorso un giro completo dell’Inferno Verde in 9:29.84 minuti. Il che significa record nella categoria SUV a 7 posti.

Skoda Kodiaq RS frontale Nurburgring

Una SUV al peperoncino

Naturalmente, oltre all’esperienza derivante dai 30.000 giri (sì, avete letto bene) percorsi sulla Nordschleife, Sabine è stata in grado di segnare questo record anche grazie alle prestazioni della Skoda Kodiaq RS. A dispetto di ciò che si potrebbe pensare, la SUV ceca è mossa da un quattro cilindri 2 litri BiTDI (biturbo diesel) capace di 240 cv, scaricati a terra dalla trazione integrale. Ma della partita sono anche sterzo progressivo, Driving Mode Select e Dynamic Chassis Control, l’assetto adattivo. Per vederla su strada in versione definitiva bisognerà attendere il Salone dell’auto di Parigi, previsto nei primi giorni di ottobre.