Subaru Legacy Concept

La show car nipponica è più lunga di ben 20 cm rispetto all’attuale Legacy. Nasce berlina, ma la linea aggressiva evoca una coupé. Non rinuncia al marchio di fabbrica Subaru: la trazione integrale permanente

I fasti del Mondiale Rally sono lontani. Le Pleiadi, da stelle selvagge e inaccessibili ai comuni mortali, sono divenute (quasi) dei resort per famiglie. Subaru è passata dall’adolescenza all’età adulta, concentrando le proprie risorse non tanto sulle vetture sportive, non a caso la coupé BRZ è realizzata in partnership con Toyota, quanto su berline e Suv. Il Salone di Los Angeles ospita così l’unveiling di Legacy Concept, show car che anticipa le linee del futuro design Subaru.

Berlina sì, ma con una linea filante, possente, in grado di evocare una coupé. Il frontale è profondamente caratterizzato dall’inedita griglia esagonale, decisamente più aggressiva rispetto a quanto adottato dai modelli attualmente in produzione, nonché dai gruppi ottici affilati e dalle vistose prese d’aria alle estremità inferiori del paraurti. Nasce cattiva. Sensazione suffragata dai cerchi in lega monstre (21”).

La meccanica non è stata svelata, ma non può mancare la trazione integrale permanente, marchio di fabbrica per ogni Subaru. Rinunciarvi sarebbe come privare Eddie Van Halen della propria chitarra. Un sacrilegio! Lunga 4,93 metri, vale a dire ben 20 cm in più rispetto al modello attualmente in produzione, può contare su di un interasse di 2,88 m: maggiorato di 13 cm se paragonato all’odierna Legacy. Una crescita dimensionale tanto sensibile da portare la vettura a un passo dal… salto di classe. Volkswagen Passat, ad esempio, si attesta a 4,77 m, mentre Skoda Superb e Volvo S80 non vanno oltre, rispettivamente, 4,83 e 4,85 m. Prove tecniche di ammiraglia? La versione di serie è attesa per il 2015.