Subaru XV 2.0 e-Boxer, la prova di 1000 km

Di SUV è pieno il listino. Nessuno però ha il boxer, il 4X4 come unica scelta e, volendo, anche l’ibrido. Nessuno tranne Subaru XV…

I consumi rilevati della Subaru XV e-boxer e il listino

Trattandosi di un’ibrida non posso non parlarvi di consumi, quelli reali. Beh nel corso di questi 1.000 km la percorrenza media è stata pari a 12 km/l, che è la stessa che si riesce a tenere in autostrada. Sale a 15 in extraurbano e scende invece a 10 e mezzo in città.

Quanto ai prezzi, il listino della XV attacca a 24.950 euro, riferiti alla millesei (non ibrida) da 114 CV e in allestimento Pure. Sale fino a 32.400 euro per la top di gamma Premium, sempre con motore millesei.  I prezzi della variante ibrida partono invece da 33.600 euro, mentre la versione provata – premium – costa 37.650 euro. Cifre non contenutissime in senso assoluto, ok, va dato atto però a Subaru che la dotazione è molto ricca fin dalla versione base: fra le altre cose il cruise control adattivo e il climatizzatore automatico, Android Auto e Apple CarPlay, ma anche l’Hill Descent Control e i sedili anteriori riscaldabili sono sempre di serie. La più ricca della gamma vanta anche i sedili in pelle, il tetto apribile elettricamente, il navigatore, il sistema di assistenza in retromarcia, la telecamera frontale e tanto altro.