Volkswagen Golf 1.5 TGI a metano, 130 cv e oltre 400 km di autonomia

Disponibile sia in versione 5 porte sia Variant, strizza l'occhio ai metanisti e a tutti quelli che vogliono diventarlo. Omologata come monovalente, si rivela un'ottima alternativa al benzina

29 marzo 2019 - 13:23

Approvata la norma che permette il rifornimento self-service di metano, per le auto a gas naturale il futuro si prospetta più che roseo. Prendere come esempio perfetto la Volkswagen Golf 1.5 TGI, 130 cv per 422 km di autonomia dichiarati secondo il ciclo WLTP. Ad un prezzo base di 25.800 euro, che salgono a 26.450 per la Variant, la station wagon.

CICLO MILLER

Avendo tre serbatoi di metano da 13,7 kg complessivi e un piccolo serbatoio di benzina (9 litri) la Volvkswagen Golf 1.5 TGI è considerata dalla legge come “monovalente”: in parole povere, in alcune Regioni non paga il bollo o lo paga solo in minima parte (75% di sconto) e, anche se non dappertutto, può circolare durante i blocchi del traffico. Il quattro cilindri turbo a benzina funziona secondo il ciclo Miller ed esprime 130 cv a 5.000 giri, con 200 Nm disponibili tra i 1.400 e i 4.000 giri.

PRESTAZIONI E CONSUMI

Il bello è che la Golf 1.5 TGI, oltre ad essere disponibile pure in versione Variant, si può avere con il cambio manuale a 6 marce o il DSG a 7 rapporti. Per prestazioni che rimangono comunque brillanti: la velocità massima raggiunge i 206 km/h mentre la pratica dello “0-100” viene risolta in 9,6 secondi e i dato coincidono quale che sia la trasmissione scelta. Per quanto riguarda i consumi dichiarati, la Golf a metano mette a segno nel ciclo WLTP una media 4,1-4,2 kg/100 km.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tutor attivi, ecco dove sono, come sapere se sono accesi, quanto si paga di multa

Auto elettriche, Lotus Evija sfida Pininfarina Battista e Rimac C_Two

Subaru Levorg 2019, station wagon tecnologica e rassicurante. La prova