Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

15 agosto 2018 - 11:08

Nel linguaggio degli appassionati di motori “vacanzieri”, se dici California non pensi solo a sole, spiaggia e Oceano. Ma anche ad un furgoncino tedesco che ha saputo conquistare gli amanti delle vacanze on the road. Quel furgoncino, adesso, è diventato ancora più grande: il Volkswagen Grand California, che sarà mostrato al salone del Caravan di Hannover del 24 agosto prossimo, promette una praticità da camper vero.


Si alza il tetto
La base è quella del Crafter ma la novità, almeno da fuori, sta tutta nel tetto, visibilmente più alto rispetto ad un California tradizionale. Ciò crea spazio per tutta una serie di arredamenti e accorgimenti. I finestrini, ad esempio, sono scorrevoli o a compasso e, su tutti, sono installati oscuranti e zanzariere avvolgibili. Nuovo anche il sistema di oscuramento per il posto guida, per non doversi svegliare obbligatoriamente alle prime luci dell’alba. C’è però un altro plus fondamentale rispetto al “solito” California T6.


Carta igienica protetta
Un bagno particolarmente spazioso (840 x 800 mm): oltre a wc e doccia, non mancano lavandino pieghevole, mensole, armadietto con porta carta igienica integrato (che offre protezione contro l’umidità), portasciugamani e un lucernario per la ventilazione. Senza contare un serbatoio di 110 litri d’acqua e luci che si accendono grazie ad un sensore di prossimità. Ma il Volkswagen Grand California offre anche un collegamento nella zona posteriore del veicolo per la doccia esterna, con temperatura dell’acqua regolabile: così, campeggiare sarà sempre un (pulito) piacere.


Salotto accogliente
Altri accorgimenti? Il gradino elettrico che fuoriesce davanti alla porta scorrevole, oppure la zanzariera a due parti che chiude l’ingresso. Oltre a tutto questo, sul Volkswagen Grand California c’è – di serie – anche la possibilità di regolare via Bluetooth gli altoparlanti della zona giorno, per ascoltare musica dallo smartphone, dal computer o dal tablet. Se la giornata è fastidiosamente piovosa, ci si può consolare con un tavolo per quattro, grazie al quale si possono sfruttare i sedili girevoli del posto guida. Volendo, ci si può dedicare alla cucina, forti dei 70 litri dello scomparto freezer del frigorifero (estraibile e accessibile sia dall’esterno sia dalla porta scorrevole) e del piano cottura a due fuochi.


Una casa viaggiante
Quando poi arriva il momento di riposare, il Volkswagen Grand California offre (a richiesta) un letto mansardato per bimbi, con lucernario integrato. Sempre a pagamento si possono avere sistema di pannelli solari sul tetto, parabola satellitare per TV e un hotspot LTE/WiFi (router). E poi veranda con tavolo e poltroncine ripiegabili – entrano nelle porte – sistema di climatizzazione aggiuntiva nella parte posteriore del tetto, portabici posteriore.


Attento al look
Per dormire sonni tranquilli – naturalmente non quando siete alla guida… –  il Volkswagen Grand California offre la consueta pletora di assistenti elettronici per la sicurezza, mentre la sua vocazione “tuttoterreno” è confermata dalla presenza della trazione integrale 4Motion. Le colorazioni bicolore, invece, sono state riprese dal California T6 (quattro le combinazioni disponibili). Altri e più succosi dettagli tecnici verranno resi noti il 24 agosto, al Salone Internazionale del Caravan di Hannover.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

SsangYong Korando, a Ginevra il M.Y.2019

Peugeot 208 2019, scappano in rete le prime foto ufficiali

Cupra Formentor, a Ginevra la SUV ibrida plug-in da 245 cv