Volvo S60 Cross Country: ri-alzati e cammina

Dopo la wagon, anche la berlina svedese beneficia della “cura” Cross Country che porta in dote l’assetto rialzato di 65 mm e le protezioni sottoscocca per la marcia off road.

È un virus che circola da parecchio tempo e che sinora aveva aggredito principalmente le station wagon. In casa Volvo, però, l’epidemia si è allargata e ha finito con il coinvolgere la berlina S60, declinata in chiave crossover.Volvo S60 Cross CountryL’allestimento Cross Country, che porta in dote cerchi in lega da 18 e 19 pollici, è caratterizzato da protezioni plastiche in corrispondenza dei passaruota, slitte paracolpi sia all’avantreno sia al retrotreno, calandra dedicata e, soprattutto, dall’assetto rialzato di ben 65 mm rispetto allo standard. Variazione, quest’ultima, che garantisce una maggiore libertà d’azione in presenza di facili sterrati. Contrariamente alle aspettative, oltre alla scontata trazione integrale permanente, la berlina svedese sarà disponibile anche con le sole 2WD all’avantreno.Volvo S60 Cross CountryLa gamma motori prevede il 4 cilindri td di 1.969 cc, proposto nello step da 190 cv e in abbinamento alla trazione anteriore, oppure i noti 5 cilindri 2.4 turbodiesel (D5) da 215 cv e 2.0 turbo benzina T5 da 254 cv. Queste due opzioni solamente in configurazione 4×4. La nuova S60 Cross Country raggiungerà le concessionarie durante l’estate.