Canyon Woman Endurace e Ultimate Disc

13 maggio 2017 - 14:05

Se da diversi anni i cataloghi di molte Case, compresa Canyon, propongono bici “per donna”, è da relativamente poco che esistono modelli davvero progettati per rispondere a esigenze molto differenti in termini di caratteristiche morfologiche e dinamiche.
Le donne sono mediamente più basse, più leggere, hanno le braccia più corte e le spalle più strette in relazione al dorso, maggiore flessibilità pelvica e una lunghezza di gambe che differisce di poco rispetto ai maschi. A parità di telaio una donna assume una posizione più allungata rispetto a un uomo della stessa altezza.
Analisi dei dati
Canyon ha raccolto e studiato 60.000 dati campione e li ha confrontati con il proprio Perfect Position System, valutando i risultati sia con simulazioni virtuali sia su strada.
Il risultato è una linea di biciclette disegnate partendo da un foglio bianco per le esigenze specifiche delle ragazze, che siano principianti o atlete: Endurace WMN AL Disc, Endurace WMN CF SL Disc e Ultimate WMN CF SLX Disc.

Dalla geometria alla posizione in sella, alle caratteristiche di guida, al peso, all’aerodinamica, alla dimensione dei tubi, tutto è finalizzato a ottenere una posizione  naturale. La gamma delle taglie parte dalla 3XS (a partire 152 cm di altezza) e, insieme alla 2XS (per cicliste fino a 166 cm), prevede l’abbinamento con ruote da 650B e geometria ad-hoc per contenere le misure di trail, angolo sterzo e interasse entro valori ottimali, senza sacrificare nulla di agilità e sveltezza.
Per compensare il minor diametro delle ruote la trasmissione ha rapporti maggiori: anziché la guarnitura compact, i telai 3XS e 2XS sono montati con una semi compact 52/36, così da ottenere lo stesso sviluppo metrico.

Il profilo e la dimensione dei tubi sono stati progettati da zero. Riducendo la sezione si è guadagnato in aerodinamicità e peso, senza perdere la necessaria rigidità del telaio, indispensabile quando si deve trasferire la massima potenza dai pedali alle ruote. Anzi, i benefici del rapporto rigidità/peso sono addirittura superiori. Tutti i modelli sono equipaggiati di freni a disco con attacco Flat Mount e mozzi con perno passante da 12 mm per garantire rigidità, trasmissione della potenza e il massimo controllo in ogni condizione di fondo e meteo.
Endurace WMN AL Disc
Porta lo stesso nome dell’apprezzata versione da uomo perché ha la stessa inclinazione. La più versatile e facile delle tre è dedicata alle ragazze che amano pedalare su lunghe distanze e passare molto tempo in sella, e che quindi non possono rinunciare a comfort e immediatezza. Il telaio è in tubi di alluminio con Sport Geometry, foderi obliqui a flex orientato, forcella con profilo aero in due misure, passaggio cavi interno, attacco pinza freno flat mount, mozzi con perno passante da 12 mm e possibilità di montare gomme fino a 33 mm per non essere costretti a fermarsi quando finisce l’asfalto. Le taglie più piccole (3XS e 2XS) montano ruote da 650B e guarnitura 52/36.

Due i colori (Stealth e Crimson), cinque le taglie (da 3XS a M) e due gli allestimenti della gamma Endurace WMN AL Disc:
– 6.0 a 1.499 euro con gruppo Shimano 105
– SLX 7.0 a 1.699 euro con gruppo Shimano Ultegra.
Endurace WMN CF SL Disc
Si tratta della declinazione Endurace più pregiata, con telaio in fibra di carbonio. Non cambia il carattere, con la geometria Sport abbinata a componentistica mirata a massimizzare ergonomia e comfort, scelta ideale per vivere il mondo delle granfondo. Il tubo verticale è caratterizzato dalla configurazione Comfort Kink che, abbinata al reggisella S15 VCLS 2.0, fa digerire alla bici anche le sconnessioni più accentuate, il pavé e gli sterrati di una gara gravel. Anche su questa versione il passaggio cavi è interno, i perni sono passanti da 12 mm e possono essere montate gomme fino a 33 mm.

La Endurace WMN CF Disc è proposta in cinque taglie dalla 3XS alla M (le due più piccole abbinate a ruote da 650B), due colorazioni (Stealth e Aquamarin) e quattro versioni, con le due di punta abbinate al cambio elettronico; ci sono anche ruote in fibra di carbonio e attacco manubrio integrato:
-7.0 a 1.999 euro con gruppo Shimano 105
-8.0 a 2.499 euro con gruppo Shimano Ultegra
-9.0 SL a 4.699 euro con gruppo SRAM RED eTap
-9.0 LTD a 5.899 euro con gruppo SRAM RED eTap.
Ultimate WMN CF SLX Disc
A tutte le ragazze che cercano il massimo in fatto di prestazioni è dedicata la Ultimate, che per dare l’idea è il telaio con freni a disco più leggeri in circolazione (765 g in taglia XS), il 6,5% più leggero rispetto alla corrispettiva versione unisex. Ma non è tutto perché offre migliori performance in termini di aerodinamica (3% circa), grazie a profili più piccoli soprattutto del tubo obliquo. La geometria, come sulla sorella standard, è Sport Pro, ossia caratterizzata da un’impostazione più aggressiva ma bilanciata e che fa pochi sconti in fatto di comfort. Anche in questo caso il telaio è in fibra di carbonio con tubo obliquo aero, fissaggio reggisella integrato, passaggio cavi interno, ruote da 650B e guarnitura semi compact per le taglie 3XS e 2XS.

La famiglia Ultimate WMN CF SLX Disc è proposta nelle colorazioni Stealth e Canyon/Sram Racing e in quattro allestimenti che comprendono anche ruote in fibra di carbonio Reynolds e attacco manubrio integrato Canyon H31 Ergocockpit:
8.0 TEAM CSR con gruppo SRAM Force a 2.999 euro
8.0 con gruppo Shimano Ultegra a 3.399 euro
8.0 DI2 con gruppo Shimano Ultegra DI2 a 4.299 euro
9.0 TEAM CSR con gruppo SRAM RED eTap a 6.199 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

T°RED Horkokhan, stayer del XXI secolo

Milano Bike City 2019

rh+, dalla testa ai piedi