Giant Revolt Advance, il lato aggressivo del Gravel

Giant rinnova la sua gamma Gravel in fibra di carbonio limando i pesi, rivedendo la geometria in chiave fuoristrada, aggiungendo la possibilità di variare la lunghezza del carro e aumentando la versatilità.

Più leggera e più veloce. Questa è la promessa dei progettisti che, aiutati dai consigli degli atleti del Giant Factory Off-Road Team, hanno dato forma alla nuova Revolt Advanced. Per sviluppare la gamma 2022 hanno infatti lavorato sulle quote del telaio e sulla versatilità, in ottica di utilizzo e di adattabilità a differenti terreni, in particolare cercando una maggiore efficacia nella guida fuoristrada.

Come cambia il Gravel

Il Gravel sta vivendo un momento di diversificazione e specializzazione molto spinta in cui le gare, in particolare, sono diventate sempre più tirate e veloci. La nuova piattaforma Revolt Advanced è nata in primis per eccellere in quest’ultimo ambito, quello delle lunghe gare pedalate a tutta, dal primo all’ultimo metro. Questo significa che oltre a essere leggera ed efficace deve anche garantire quel comfort che permette di tenere alta la concentrazione e spingere faticando il meno possibile per trasmettere tutta la potenza dai pedali al terreno. Con la nuova Revolt Advanced, più veloce, maneggevole e versatile del modello precedente si possono spostare i limiti sia del divertimento, sia della performance, per entrare nella nuova dimensione del Gravel immaginata da Giant.

La più leggera di sempre

Al vertice della famiglia c’è la Revolt Advanced Pro, che grazie alla nuova combinazione telaio/forcella riesce a limare dal vecchio peso ben 200 grammi, diventando così la Revolt più leggera mai prodotta. Sono poco meno – 160 – i grammi risparmiati dal frame kit Advanced, che adotta il medesimo telaio della Pro, ma una forcella senza tecnologia SL, dunque leggermente meno sofisticata.
Si tratta di un telaio pensato per dare il meglio di sé quando stressato in fuoristrada. È caratterizzato da una geometria con interasse accorciato e minor rake forcella, per offrire una maggior reattività e vivacità di risposta in una grande varietà di condizioni. Cambiano  anche il reach, ora 387 mm contro i precedenti 381 mm (taglia M), l’angolo sterzo, che si chiude di ben un grado (71,5° contro 70,5°) e il BB drop (ora 80 mm contro 70 mm).

Vibrazioni al minimo

Per incrementare la capacità di smorzare le vibrazioni trasmesse dal terreno, il nuovo telaio adotta un carro con i foderi obliqui innestati più in basso sul tubo piantone e caratterizzati da un diametro minore, rispetto al passato. Soluzione che non inficia le doti di rigidezza laterale, preziosa quando si tratta i scattare sui pedali, curvare in velocità o spingere in salita. Inoltre, ogni Revolt è equipaggiata con il reggisella D-Fuse (tecnologia che permette di ridurre le vibrazioni grazie alla particolare sezione del tubo) sebbene offra la possibilità di optare per un classico cannotto tondo da 30,9 mm di diametro, o un reggisella telescopico. Per bloccarlo è stato studiato un sistema di ganascia interno al tubo, così da ottenere una flessibilità ancora maggiore. Il cannotto permette inoltre una variazione di offset da 0° a +15°.
I modelli Revolt Advanced si avvalgono della tecnologia D-Fuse anche a livello di manubrio: le quattro versioni Advanced montano il Contact XR D-Fuse in alluminio mentre la Advanced Pro vanta il Contact SLR XR D-Fuse in fibra di carbonio, come pure il reggisella.

Versatile e flessibile

La caratteristica più particolare del nuovo telaio è la presenza di un flip chip sui forcellini posteriore che permette di modificare la lunghezza del carro (e quindi dell’interasse) di 10 mm e incrementare il trail della forcella di 4 mm. Soluzione adottata per privilegiare stabilità o maneggevolezza a seconda del terreno su cui si pedala. Inoltre, la configurazione “allungata” permette di montare pneumatici di sezione fino a 53 mm (42 mm in versione più corta). Ogni setup di ruote, robusto ma dal peso contenuto, è tubeless ready, per poter sfruttare fino in fondo i vantaggi del guidare con basse pressioni, massimizzando comfort, trazione ed efficienza di rotolamento. Infine, per venire incontro a quegli atleti che amano cimentarsi nelle gare su lunghe distanze o sono patiti delle uscite avventurose, su telaio e forcella sono disponibili sei attacchi per portaborraccia ed è stato previsto un adattatore per montare portapacchi e parafanghi.

Modelli e prezzi
Revolt Adv Pro 0: 4.999 euro
Revolt Adv 0: 3.899 euro
Revolt Adv 1: 3.499 euro
Revolt Adv 2: 2.699 euro
Revolt Adv 3: 2.299 euro
Revolt 1: 1.549 euro