Anche se l’attenzione è calamitata dalla bellissima Diamante 40th Edition (omaggio per i 40 anni di Basso) che campeggia su una parete incorniciata dalle foto vintage del famoso Mondiale vinto da Marino, la novità sfornata per la prossima stagione sta più sotto.

bici basso diamante 40th Edition, vista laterale
Diamante 40th Edition

Si tratta infatti dell’inevitabile versione disco della Diamante Super Veloce, aero di punta della casa veneta, con telaio rivisto per ottimizzarne le caratteristiche in relazione alla nuova configurazione. quindi forcella e carro con differenti profili e spessori.
Rimango i materiali (100% fibre 3K Torayca HMCF T1000 e T800) e l’esclusivo sistema di fissaggio del reggisella a triplo punto “3B-BASSO” dotato anche di un particolare collare in gomme che ha una funzione anti-vibrazione.
Cambiano invece le caratteristiche di forcella e foderi orizzontali, che devono fare fronte alle sollecitazioni trasmesse dai freni a disco (con attacco pinza Flat Mount e rotori da 160 mm); il passaggio del cavo idraulico è interno anche alla forcella, il telaio offre spazio sufficiente per alloggiare coperture fino a 28 mm e adotta perni passanti da 12mm.
Il montaggio prevede la nuova accoppiata Campagnolo disco con gruppo Record e ruote Bora One, ma si può anche mixare con Shimano Ultegra Di2 e Microtech MR38.