Eurobike 2017. T°RED, il metallo è la via…

11 settembre 2017 - 15:09

La prima volta a Eurobike è sempre emozionante, anche per chi, come i ragazzi che hanno base sul Lago di Garda, non è nuovo al palcoscenico internazionale.
Come ci si poteva immaginare, particolare attenzione è stata dedicata a titanio, acciaio e leghe di alluminio, con una versione unica di Manaia, (bicicletta in serie 7000 saldata TIG) nata sulla pista e plurimedagliata ai recenti Campionati Europei, e con una declinazione in chiave stradale chiamata Nera FA (dedicata a Fulvio Acquati, direttore di Dedaelementi), all black con effetti grafici in rilievo e montata con componentistica tutta italiana, che rispecchia il concetto caro a T°RED di fare bici e rete in italia.


Abituati a stupire, in T°RED non si sono lasciati sfuggire l’occasione di farlo anche in una vetrina importante come questa e lo hanno fatto con Levriero TT, una bici da cronometro/triathlon con telaio in acciaio e dotata di protezioni per i dischi freno costruite in fibra di carbonio.

Oggetto del desiderio è stata però Hedera, svelata in sordina a Monza in occasione della recente 12H Cycling Marathon. È la prima Mtb firmata T°RED, una hard-tail in titanio con ruote da 29 pollici caratterizzata dai foderi costruiti in una lega di nichel/titanio e dotati di un disegno particolare che ne favorisce la flessione in senso verticale per comportarsi quasi come una soft-tail.
Oltre a questa versione è stata presentata anche quella con telaio in acciaio, pensata per un utilizzo Ultratrail ed equipaggiata con piega bassa.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

T°RED Horkokhan, stayer del XXI secolo

Milano Bike City 2019

rh+, dalla testa ai piedi