Eurobike 2017. BMC rilancia su tre fronti

Piccolo nelle dimensioni, lo stand della svizzera BMC raccoglie però molte novità in ogni ambito. Cominciando dalla strada, la Teammachine […]

Piccolo nelle dimensioni, lo stand della svizzera BMC raccoglie però molte novità in ogni ambito. Cominciando dalla strada, la Teammachine SLR01 Disc rappresenta la massima espressione in quanto a tecnologia e integrazione. Quest’ultimo aspetto è stato perfezionato grazie all’integrazione totale dei cavi di freni e cambio sia nel telaio sia nell’attacco manubrio (denominato Integrated Cockpit System), al disegno della pinza freno anteriore dotata di attacco specifico BMC Direct Frontal Flat-Mount e al morsetto reggisella annegato nel top tube.Passando alla pedalata assistita, la novità in campo e-Mtb si chiama Speedfox AMP, una Trail bike con 130 mm di escursione, ruote da 29”, motore Shimano Steps e-8000 e batteria integrata nel tubo obliquo costruito con tecnologia Hollow Core Technology. Prezzi a partire da 5.500 euro per toccare i 12.000 euro con la Limited, dal telaio completamente in fibra di carbonio (carro compreso).Speedfox è invece l’ultima arrivata nella famiglia Trail. Dotata di 120 mm di escursione, monta ruote da 29” e sfoggia il nuovo reggisella telescopico integrato nel telaio, caratterizzato da tecnologia Trailsync che permette, utilizzando un solo comando remoto di abbassare il reggisella e aprire nel contempo il mono o, viceversa, di alzarlo e chiudere l’ammortizzatore.