Fulcrum, le ruote per le e-Bike strada e gravel

Fulcrum E-Racing 4 è la prima ruota all-round dedicata alle nuove e-Bke stradali e gravel.

La lunga tradizione nel mondo e-MTB ha senza dubbio facilitato il lavoro degli ingegneri di Fulcrum. E, quando si sono messi a sviluppare le nuove E-Racing 4, avevano bene in mente le caratteristiche di una ruota che dovesse rispondere alle richieste delle moderne bici a pedalata assistita.

ROBUSTE MA LEGGERE

Nella loro evoluzione, i motori (anche quelli utilizzati dalle e-Road ed e-Gravel) hanno guadagnato in prestazioni e rendono quindi necessario l’impiego di componentistica specifica, in grado di supportare i maggiori carichi di peso e stress legati al sistema telaio/drive unit. In parallelo, proprio per godere appieno dell’evoluzione dei sistemi di assistenza, la bicicletta deve essere il più leggera e maneggevole possibile. E qui i 1.870 grammi di peso del set di ruote si faranno apprezzare.

COME SONO FATTE

Il progetto è nato partendo da un profilo cerchio dedicato, con altezza di 34 mm, larghezza di 27,1 mm e canale interno da 22 mm. Sono utilizzati speciali nippli a testa lunga, autobloccanti e raggi specifici in acciaio, a doppio spessore. La raggiatura è a 24, con 16 sinistra/8 destra all’anteriore e 8 sinistra/6 destra, al posteriore. I mozzi sono in alluminio, con flange in alluminio e cuscinetti a cartuccia, sigillati.
Le nuove Fulcrum E-Racing 4 sono compatibili anche con copertoncini tubeless ready (da 30 a 45 mm di sezione), disponibili con ruota libera HG11/XDR/CAMPY N3W e costano 467 euro (475 euro la versione XDR).

Si sa che il motore aumenta il carico sul sistema ruota libera e che il corpetto (punto di trasferimento della forza motrice dalla cassetta pignoni alla ruota) è soggetto a un maggiore stress, dovuto alla potenza e agli strappi causati dall’assistenza. In Fulcrum hanno quindi deciso di utilizzare un corpetto in acciaio temperato con ingranaggi dedicati, in grado di sopportare una tensione di rottura superiore del 30%. Le analisi in laboratorio sul comportamento dei singoli cricchetti, su cicli superiori al miliardo di utilizzi, hanno infatti confermato che l’acciaio cementato promette una durata stimata di 2 volte superiore rispetto all’Ergal utilizzato per i modelli road tradizionali.
Questa e altre accortezze tecniche promettono una maggiore durata e affidabilità, anche negli utilizzi più intensi, tanto da far dichiarare le E-Racing 4 garantite fino a 135 kg di peso per il sistema atleta + bici + carico, rendendole così ottimali anche per il bikepacking.