Le migliori e-Road per scalare ogni salita

Batteria e motore non tolgono importanza alle gambe. Vanno però ad aumentarne la potenza per poter affrontare dislivelli fino a oggi proibiti.

Dalla terra all’asfalto

Ora che le mountain bike a pedalata assistita non solo sono sdoganate, ma in alcuni contesti hanno soppiantato quelle tradizionali, ci provano le bici da strada. L’impresa è oggettivamente più ardua, ma sono pronto a scommettere sulla loro diffusione. Il motivo è semplice: ho cominciato a pedalare qualcuno degli ultimi modelli.Esteticamente digeribili, soprattutto quelli con motore integrato nel mozzo posteriore, hanno pesi accettabili, power-unit efficienti e un’erogazione dell’assistenza quasi naturale. Anche l’autonomia, poi, ha raggiunto chilometraggi più che sufficienti a divertirsi per diverse ore. E l’evoluzione gioca a favore della loro fortuna, perché saranno sempre più integrate, con software ancora più raffinati, batterie meno voluminose ma con maggiore capacità e prezzi d’ingresso più contenuti. Ecco quali sono le migliori e-road, le bici da strada a pedalata assistita.Bianchi Aria e-RoadBMC Alpenchallenge AMP RoadCannondale SuperSix EVO NeoCanyon Endurace:ON 7.0Colnago E64 PerformanceGiant Revolt E+ ProLook E-765 OptimaOrbea GainPinarello NytroSpecialized Turbo Creo SLTrek Domane+ LTWilier Cento1 Hybrid

Foto: Martina Folco Zambelli/ HLMPHOTO