L’idea è molto semplice, di quelle che puntano sul sicuro. Il classico binomio bicicletta/enogastronomia è sempre vincente e, quando la località che lo mette in campo è fra le più rinomate al mondo sia per la qualità dei trail sia per quella dei suoi prodotti enogastronomici, il successo è una garanzia.

GARDA TRENTINO, TERRA DI BICI 

44 trail segnati per 1.370 km di tracciati con dislivelli anche superiori ai 2.000 metri per soddisfare i palati di ogni tipo di biker. Grazie al posizionamento di oltre 2.040 nuovi cartelli segnavia si può godere degli stupendi percorsi che spaziano dalle rive del lago fino ad alta quota, con i classici Anello Garda Sarca, Tremalzo, Monte Velo, Monte-Baldo Altissimo, Ponale-Rifugio Pernici… Inoltre, i più allenati possono misurarsi tutto l’anno sui tre percorsi della spettacolare Bike Marathon Garda Trentino, il cui tracciato è segnato e permanente.
Ma c’è pane per i denti anche degli appassionati di Gravity grazie al Bike Park Garda Trentino, i cui trail sono raggiungibili anche con un servizio di shuttle. Nomi leggendari come Ex-Seicentouno e Val del Diaol, ma anche tracciati enduro meno impegnativi come il Naranch Trail.

Sempre all’avanguardia anche nel seguire e alimentare i trend, il Garda Trentino è già diventato una delle mecche delle e-bike (a cui sono dedicati anche 6 percorsi specifici) ed è proprio a questa realtà che guarda EMTB Adventure, festival che coniuga azione, natura, cultura ed enogastronomia.

PEDALI E PALATO

RED ha potuto vivere in anteprima lo spirito che caratterizzerà la seconda edizione di questo appuntamento che avrà luogo l’ultimo weekend di settembre. Il festival ruoterà intorno al villaggio allestito a piazzetta Litzmann, a Torbole, che sarà anche il luogo da cui partiranno gli e-Mtb tour, che sono il cuore dell’evento.
Tour ai quali si può partecipare sia con la propria e-bike, sia con quelle che le aziende partner di EMTB Adventure metteranno a disposizione dei biker.
Si tratta di quattro tour in compagnia di guide professioniste, declinati nelle due varianti “facile” e “tosto”, che porteranno i biker alla scoperta del territorio che si apre sulle sponde settentrionali del lago di Garda: Valle del Sarca, Monte Calino, Valle di Ledro, Monte Velo. All’aspetto sportivo si accompagnerà anche quello meno prestazionale dedicato al palato, infatti lungo il percorso non mancano le soste enogastronomiche, con aperitivi e degustazioni in ristoranti, agriturismo ma anche cantine e oleifici.

RED APPROVED!

Nella nostra esperienza, durata una giornata intera dall’alba al chiaro di luna, abbiamo potuto pedalare su alcuni tratti dei percorsi che faranno parte del programma ufficiale, quelli che si sviluppano oltre Riva e Arco, accompagnati dal mitico Nic – guida e freerider locale -, che ci ha iniziato ai piaceri dei sentieri del North Garda.
Poiché avevamo il vantaggio della e-Mtb, non ci siamo risparmiati in salite, comunque mai difficili, e ci siamo regalati qualche tratto di trail e pietraia per un totale di poco più di cinquanta chilometri. Il minimo sindacale, insomma.
Più o meno lo stesso numero di ore è stato dedicato ai piaceri del gusto (qui la guida è stata Ornella, una delle anime dell’APT di Garda Trentino) verso i quali abbiamo dimostrato forse anche più apprezzamento. Visita e degustazione alla cantina Pisoni, pranzo, merenda e degustazione a Palazzo Marchetti ad Arco, visita e degustazione dell’olio e dei vini della Madonna delle Vittorie, cena… Fatto sta che la media oraria del rientro in serata a Riva ha segnato valori scandalosamente influenzati dal tasso alcolico e dalla sazietà.
Beh, se il nostro è stato un antipasto di ciò che sarà EMTB Adventure, siamo pronti ad apporre il timbro “RED approved” e non nascondiamo la speranza di essere invitati all’evento ufficiale, disposti anche a pedalare un po’ di più e gozzovigliare un po’ meno!