Giant Reign 2018, Signora dell’Enduro

31 luglio 2017 - 13:07

Sviluppata sui campi di gara delle Enduro World Series dagli atleti del Giant Factory Off-Road Team, la nuova gamma Reign è dotata dell’ultima evoluzione della sospensione Maestro, con 160 mm di corsa e nuovi ammortizzatori metrici, ed è caratterizzata da una geometria aggiornata.
CRESCE IL PIACERE DI GUIDA
Obbiettivo degli uomini Giant, aumentare il feeling con il terreno e la gestione complessiva della bici. Per arrivare a ciò hanno evoluto il sistema Maestro rendendolo più rigido e con un rapporto di leva più basso, così da migliorarne l’efficienza nell’assorbimento delle piccole asperità e nella pedalata in salita.
L’attacco Trunnion del mono ha permesso inoltre di abbassare il baricentro, concentrando le masse, e allungare l’interasse dell’ammortizzatore. Infine, il nuovo disegno del tubo sella, con infulcro della biella del leveraggio (nuova sia per forma sia per materiali) posizionato più in basso, consente di utilizzare reggisella telescopici più lunghi.

GEOMETRIE CATTIVE
Se gli angoli non cambiano (65° allo sterzo e 73° alla sella), crescono invece la lunghezza del top tube, che in taglia M sale a 635 mm, il trail, l’interasse e il reach (a fronte di un ridimensionamento dello stack).
Confermati anche l’attacco manubrio supercorto (da 40 mm a 60 mm a seconda della taglia) e il manubrio largo, siamo a 800 mm per tutte le misure.
Il risultato è una impostazione più aggressiva, che promette maggiore stabilità e trazione – ossia controllo -, senza penalizzare in quanto ad agilità ed equilibrio generale.
La nuova impostazione permette a coloro che con il modello 2017 si trovavano a cavallo di due taglie, di propendere per quella inferiore.

Il passaggio dei cavi, come sul modello precedente, è interno al triangolo principale mentre in corrispondenza del carro, fatto salvo il tubo del freno che corre all’esterno del fodero, il percorso del cavo del cambio è a discrezione del biker.

La gamma 2018 comprende due serie che si differenziano per il materiale del triangolo: Reign Advanced 0 e 1, con triangolo in fibra di carbonio e carro in alluminio ALUXX SL, montate con trasmissione rispettivamente SRAM X01 Eagle e GX Eagle (entrambe 1×12) e sospensioni Rock Shox e Fox.
Reign 1.5 e 2, con triangolo e carro in alluminio ALUXX SL, trasmissione SRAM GX Eagle 1×12 e sospensioni Fox la prima e Shimano SLX 1×11 con sospensioni Rock Shox la seconda. A quest’ultima serie appartiene la Reign SX, versione più orientata all’Enduro racing e al riding in bike park, equipaggiata con trasmissione Shimano SLX 1×11 e sospensioni Rock Shox con forcella Lyrik RCT3 Solo Air da 170 mm.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Milano Bike City 2019

rh+, dalla testa ai piedi

Con Bosch alla Top Dolomites