Öhlins, gioielli per l’off-road

9 giugno 2017 - 14:06

Chi mastica un po’ di motori al solo nominare il marchio svedese prova un brivido lungo la schiena. Si tratta infatti delle sospensioni racing per antonomasia, quelle color oro con le molle gialle che equipaggiano le più performanti auto e moto da pista e fuoristrada.

In realtà l’ingresso della Casa nel mercato della Mtb risale al 2015, cominciato con una produzione specifica di forcella e mono per Specialized. Ora la gamma si è ampliata e tutti (o quasi, compatibilmente con la consistenza del proprio conto corrente) possono equipaggiare la propria mountain con le pregiate sospensioni.
LE FORCELLE
Rispetto alle sorelle da moto, Öhlins ha scelto per le sue forcelle dedicate alle due ruote senza motore un look total black. Accanto alla versione RXF AM Gold 34 (con escursione di 120, 140 e 160 mm e prezzo di 1.360 euro) progettata ad-hoc per le Specy Camber, Stumpjumper ed Enduro ha fatto la sua comparsa una versione più vitaminizzata, sempre dedicata a chi pratica Trail, All Mountain ed Enduro.
Si chiama RXF36 3X Air, ha steli da 36 mm, escursione da 120, 140, 150 e 160 mm e offset di 51 mm. Adotta anch’essa la tecnologia TTX twin tube per permettere il flusso separato e parallelo dell’olio e mantenere la corretta pressione in ogni momento; il funzionamento beneficia di tre camere (due positive e una negativa) ed è compatibile con ruote da 29” Boost (15×110 mm) e 27,5” Plus.
Piastra forgiata, cannotto conico e regolazioni esterne dell’idraulica in compressione (alle alte e basse velocità) e ritorno completano le principali caratteristiche; costa 1.543 euro.

GLI AMMORTIZZATORI
Passando al retrotreno, sono due gli ammortizzatori in gamma. Dedicato al mondo DH ed Enduro, il TTX 22M a molla è regolabile nel freno in ritorno e in compressione alle alte e basse velocità. Caratterizzato come le forcelle dalla tecnologia Öhlins TTX twin tube, che mantiene separate le due fasi della compressione e del ritorno, lavora su cuscinetti sferici che permettono alla sospensione di non perdere efficacia anche quando è sottoposta a forze laterali. Costa 720 euro ed è disponibile in differenti misure.

Il mono ad aria STX 22 Air Universal va ad affiancare l’STX 22 realizzato nel 2015 per Specialized e, come dice il nome, è compatibile con la gran parte delle Mtb Enduro e Trail sul mercato (grazie anche alle quattro differenti misure).
Dal design compatto ed essenziale, adotta un pistone a diametro maggiorato che, abbinato a una valvola di compressione più grande e a nuove guarnizioni, assicura pressioni interne ottimali con risultati di bassa isteresi e ottima risposta alle sollecitazioni.
Le regolazioni, esterne, contemplano l’idraulica in estensione e in compressione alle basse e alte velocità, inoltre prevede 3 settaggi standard fra cui un vero lock-out dotato di valvola di sblocco di sicurezza. Costa 650 euro.

Per info, Andreani Group

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Vittoria Agarro, allround senza limiti

Trek, nuova sede italiana inaugurata con i campioni

FastRoad e Thrive, la mobilità urbana secondo Giant