Prova Canyon Torque:ON 8.0, pronta a tutto

Ruote da 27,5″, telaio in alluminio, escursioni abbondanti per scendere dappertutto e power unit Shimano EP8 che privilegia peso e maneggevolezza. La nuova Torque:ON amplia verso il mondo Gravity la gamma delle eMTB di Canyon.

Capita spesso che i ragazzi di Canyon preferiscono mettere i piedi su strade meno battute o addirittura tracciare una via differente. Così è stato anche con il progetto Torque:ON, il primo in stile Gravity per quanto riguarda la famiglia delle eMTB, che a questo punto può dirsi davvero completa.

Come è fatta

Canyon torque:ON foto statica ambientata su prato

Prima del suo arrivo, il limite superiore delle MTB a pedalata assistita Canyon era incarnato dalla Spectral:ON. Una Freeride da 150 mm di escursione, configurazione mullet (ruota anteriore da 29″ e posteriore da 27,5″) e power unit Shimano EP8 con batteria da 630 Wh. La nuova Torque:ON fa un ampio passo in territorio Gravity e si pone come Endurona senza sconti. Se il telaio in alluminio e la forcella da 180 mm di escursione (dietro sono 175 mm) erano scontati, le ruote da 27,5” e la batteria da 504 Wh sono stati quasi una sorpresa. Una soluzione, la prima, che sembrava ormai tramontata e che Canyon ha adottato per ottenere una maggior maneggevolezza e agilità sui terreni più tecnici. Per quanto riguarda invece la scelta della batteria “piccola”, anche in questo caso il downsizing è motivato dal desiderio di non appesantire ulteriormente una bici già possente ma votata al massimo piacere di guida.
Il telaio è costruito per essere trattato senza alcun riguardo, dalle sezioni, alle saldature, alla protezione integrata di corona e motore, alle boccole della sospensione. Sospensione che adotta il sistema Triple Phase, accompagnato da un ridotto pedal kickback, che promette buona trazione e pedalata fluida. Caratteristica tipicamente Canyon è l’ottimo rapporto prezzo/dotazioni, che riguarda anche la Torque:ON, proposta in due allestimenti che differiscono per sospensioni e gruppo. Il nostro – 8.0 – è quello di ingresso e costa 4.799 euro. Monta forcella Rock Shox  ZEB R e mono Super Deluxe Select R, entrambi regolabili nell’idraulica. Freni Shimano SLX (con dischi da 203 mm) e trasmissione mista SLX/XT. Altra peculiarità Canyon, la presenza di una presa USB-C sul top tube, accanto al pulsante di accensione.

Per chi è abituato a passare intere giornate in sella, Canyon ha approntato anche una versione Dual Battery, equipaggiata con una batteria aggiuntiva da 500 Wh e costo maggiorato di 500 euro