Shimano GRX, ingresso nel mondo Gravel

Si aspettava da tempo che Shimano togliesse i veli ai suoi componenti per il Gravel. La famiglia è ampia e spazia dal top all'entry level.

7 maggio 2019 - 18:03

Si sa come sono fatti i giapponesi. In qualsiasi campo, prima di rilasciare un prodotto devono essere sicuri che sia perfetto, senza possibilità alcuna di commettere errori, a costo di arrivare dopo i concorrenti. Così ha fatto Shimano con la sua serie GRX dedicata al Gravel. Dopo l’assaggio offerto nel 2018 con la versione RX del cambio Ultegra, ecco finalmente il gruppo completo, o meglio i gruppi completi: la famiglia GRX presenta infatti al suo interno componenti della serie RX800, RX600 e RX400 con trasmissioni dedicate 1×11, 2×11 e 2×10, opzioni di cambio elettronico Di2 o meccanico e offre opzioni che spaziano dai rapporti di trasmissione specifici, all’ergonomia personalizzata, all’integrazione dell’azionamento del reggisella telescopico alle ruote specifiche con profili del cerchio più ampi.

I componenti

La gamma GRX include componenti che impiegano le stesse tecnologie delle trasmissioni Shimano top di gamma, sia da strada che da mountain bike, garantendo la precisione e la stabilità tipica Shimano. Il pacchetto trasmissione GRX è fluido e silenzioso, appositamente messo a punto per le specifiche uniche del terreno sconnesso, la posizione di guida e il design delle biciclette di questo segmento.
Per semplicità, la famiglia di componenti Shimano GRX lavora in abbinamento con le cassette Shimano MTB (XT, SLX o Deore) o Road (Ultegra, 105, Tiagra) e le catene già esistenti nella gamma Shimano.
I componenti GRX 800 sono i più pregiati della famiglia, mentre la serie GRX 600 identifica componenti a 11 velocità più economici che possono comunque essere abbinati senza problemi con le parti della serie 800 e guarniture a 10 velocità, deragliatori e leve/freni. Ciò significa che si potranno realizzare montaggi GRX pronto corsa dal peso piuma oppure montaggi GRX da lavoro e tempo libero per un budget decisamente più contenuto.

Guarniture GRX

Sono tutte dotate di una linea catena di + 2,5 mm a beneficio dello spazio tra pneumatici e telaio. Le guarniture monocorona GRX sono realizzate con tecnologia Shimano Dynamic Chain Engagement per garantire una maggiore ritenzione della catena sui terreni sconnessi. La guarnitura RX810 a doppia corona, da 48-31T, presenta un gap di 17 denti, il rapporto di trasmissione più ampio mai realizzato da Shimano. Pesi: 1×11 RX810, 655 g; RX600, 753 g; 2×11 RX810, 722 g; RX600, 816 g; RX600, 819 g.

Deragliatori GRX

Sono di due tipologie, Di2 (RX815) o meccanico (RX810 / RX400) e sono costruiti con 2,5 mm di spazio in più in uscita per accogliere pneumatici fino a 42 mm. Ciò significa che i deragliatori GRX devono essere combinati necessariamente con guarniture Shimano GRX. Entrambi i deragliatori, meccanici e Di2 della serie RX800, sono costruiti in abbinamento alle guarniture single o doppie Shimano RX800, mentre il cambio FD-RX400 a 10 velocità lavora in abbinamento alle guarniture RX600 46-30T a 10 velocità. Pesi: RX815, 131 g; RX810, 94 g; RX400, 95 g.

Cambi GRX

I cambi Di2 (RX815 / RX817) e quelli meccanici (RX810 / RX812 / RX600) adottano la stessa tecnologia RX introdotta nel cambio Shimano Ultegra nel 2018, che consente di ridurre al minimo il movimento del braccio del deragliatore fornendo prestazioni di cambiata ininterrotte.
La famiglia di componenti GRX permette di scegliere tra quattro cambi a seconda della cassetta e della tipologia di trasmissione utilizzata. I possessori di cassette Ultegra, 105 o Tiagra con spaziatura 11-30 / 34T dovranno utilizzare la gabbia corta Di2 RX815 o il cambio meccanico posteriore RX810, mentre che sceglie di utilizzare una cassetta XT, SLX o Deore con spaziatura 11-40 / 42T dovrà utilizzare la gabbia lunga RX817 in configurazione Di2 o meccanico RX812. Pesi: cambio Di2 RX815/RX817, 288/322 g; meccanico RX810/ RX812, 251/264 g.

Leve GRX

Sono state sviluppate appositamente per il gravel (Di2: ST-RX815 o meccanico: ST-RX810 / RX600 / RX400) con un asse più lungo di 18 mm, un profilo della leva freno curvo e una finitura strutturata antiscivolo.
Per rendere possibile l’utilizzo dei reggisella telescopici, Shimano ha realizzato una particolare leva per freno a disco sinistra (RX810-LA) che, se utilizzata con una trasmissione 1×11, è in grado di controllare l’attivazione del telescopico mantenendo la zona del manubrio pulita e ordinata. La famiglia Shimano GRX presenta per la prima volta leve freno a disco idraulico specifiche per utilizzo monocorona. Della stessa famiglia la leva 1×11 Di2 sinistra, dotata di tre pulsanti (due pulsanti laterali e un pulsante superiore) per l’azionamento di funzioni ausiliarie come l’attivazione delle luci o l’accesso al computer di terze parti. Pesi: RX815-L/R Di2: 565 g; RX600-L/R: 611 g, RX400-L/R (10-speed): 613 g.

Freni GRX

Ai vertici della famiglia GRX, ci sono le leve idrauliche RX815 con la stessa tecnologia Servo Wave derivante dai freni a disco Shimano da mountain bike. Ciò contribuisce a migliorare la sensazione di frenata con maggiori opzioni di modulazione per una guida più aggressiva. Le versioni RX810, senza Servo Wave, o le leve di serie RX600 o RX400, offrono comunque un eccellente livello di potenza di arresto paragonabile a quella di grado Ultegra, 105 o Tiagra rispettivamente.
La famiglia GRX presenta in gamma anche una leva freno satellite RX812-L/R che si collega all’impianto idraulico della pinza anteriore e posteriore ed è montata sul manubrio accanto allo stem garantendo opzioni di frenata quando si guida con le mani sulla barra del manubrio.

Le pinze RX810/400 riprendono il design delle pinze flat mount per ciclismo su strada: garantiscono prestazioni di frenata senza paragoni, pastiglie e rotori a dissipazione di calore con tecnologia ICE TECHNOLOGIES per un raffreddamento efficiente e duraturo.

Ruote GRX

Per completare il pacchetto Shimano introduce in gamma anche due coppie di ruote con asse da 12 mm, da 700c o 650b (non Boost), predisposte per tubeless. Hanno una larghezza interna del cerchio di 21,6 mm (paragonabile alle ruote MTB XC) e un profilo di 22 mm. Pesi: ruote GRX 700c, 1.600 g la coppia; ruote 650b: 1.540 g la coppia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Michelin Power Road, sfida al Gigante

Ducati by Thok, la famiglia cresce

Vittoria Agarro, allround senza limiti