Trekker GT, la Triumph con i pedali

Anche Triumph è sensibile al boom delle e-bike e la sua prima bici a pedalata assistita è destinata alla mobilità urbana.

16 giugno 2020 - 19:46

Quando Triumph nacque, nel 1884, la sua ragion d’essere erano proprio le biciclette. Solo nel 1902 arrivarono le motociclette e infatti è questa la data da cui si fa partire la “vera” storia del marchio. E 118 anni più tardi, con buona fantasia, si può trovare una specie di ricorso storico, che vede di nuovo una bicicletta a motore marchiata Triumph. Anche se, questa volta, la power unit che equipaggia la e-Bike Trekker GT è elettrica.

PRESTAZIONI E AUTONOMIA

Grazie all’ultima generazione di propulsori elettrici (la power uniti pesa 2,88 kg) la Trekker GT offre una guida fluida e reattiva e un’autonomia di circa 150 km a ricarica grazie alla sua unità Shimano da 250 W e 60 Nm, che comprende un motore Shimano Steps E6100 e una batteria Shimano E8035 da 504 Wh completamente integrata nel tubo obliquo.
Il design del drivetrain è caratterizzato da un approccio minimalista e integra i componenti principali in un telaio elegante che, combinato al manubrio di larghezza ridotta e al comfort della sella fornisce al ciclista un’ergonomia ottimale e un grande controllo.

DOTAZIONI PREMIUM

La Trekker GT, progettata dal team R&D di Triumph, è caratterizzata da una elegante verniciatura bi-colore, che riprende le tonalità utilizzate per le moto – Matt Silver Ice e Matt Jet Black – e dotata di illuminazione a LED integrata, estensioni parafanghi nere opache, portapacchi nero, cavalletto laterale e sistema di bloccaggio della ruota posteriore ABUS.
Gli accessori di sicurezza Triumph, tra cui il lucchetto a U da 270 mm e il sistema di ancoraggio a terra, insieme al kit di pulizia Muc-off/Triumph, completano la gamma di accessori dedicati. Trekker GT è già disponibile presso la rete di concessionarie ufficiali Triumph al prezzo di 3.250 euro.

SPECIFICHE TECNICHE – Triumph Trekker GT

Telaio: alluminio 6061 idroformato con batteria integrata e serratura di sicurezza

Sospensioni: forcella RockShox Paragon, 65 mm di escursione

Motore: Shimano Steps E6100 da 250 W e batteria integrata Shimano E8035 da 504 Wh

Ruote: mozzi Shimano e cerchi Alex Volar da 27.5”

Pneumatici: Schwalbe Energizer Green Guard 27.5″ x 2.0″

Cambio: Shimano Deore Shadow a 10 rapporti

Freni: Shimano Deore M6000 180/160

Sella: Selle Royal Vivo

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Campy Ekar 1×13, nessuno come lui

BH RS1, comfort e prestazioni

Sidi MTB Speed, Gravel e dintorni