Aprilia Tuono V4 2021, la “turistica” che non t’aspetti

Arrivano nelle concessionarie le Tuono V4 2021 e… sorpresa la versione standard si allontana dal ruolo di “versione economica” per andare incontro ad esigenze di altra natura

Estrema, arrogante, raffinatissima. La  Aprilia Tuono V4 è ben nota per essere da sempre la maxi naked più aggressiva e pistaiola di tutte. Sempre ai vertici delle comparative su strada, praticamente imbattibile tra i cordoli, fino ad arrivare all’esoterica Tuono V4 X .

Sin dalla sua nascita la nuda di Noale si è sempre mostrata un’arma da sparo più che da viaggio. Prestazioni super, passeggero e bagagli sopportati di malavoglia. Anche se nel corso degli anni, soprattutto con l’arrivo della versione 1100 si è un po’ ammorbidita, di certo – come confermato anche dalla sorella RSV4 la Tuono non intende certo cambiare la sua anima con l’arrivo della versione 2021, almeno non con la versione Factoryil modello che Aprilia ha svelato in foto, al momento del rilascio dei primi dati tecnici.

Nel primo comunicato rilasciato da Aprilia, si parlava anche di una Tuono “standard” più confortevole con manubrio rialzato e più adatta alla strada. Ma chi si immaginava che la Tuono diventasse quasi una sport touring? 

Aprilia Tuono V4 2021 grigia

Guardando attentamente le foto della nuova Tuono V4 in versione standard, in effetti, più di qualcuno potrebbe strabuzzare gli occhi. Cosa hanno fatto alla Tuono? Beh, forse stanchi di sentirsi dire che la loro naked era troppo estrema, e forse anche intenzionati a distinguere in modo ancora più netto le identità della Tuono V4 2021 da quella della Tuono Factory, a Noale hanno evidentemente deciso di percorrere una strada differente. Così la Tuono V4 punta il mirino verso una destinazione d’uso, un po’ differente rispetto al passato. Sempre cattiva, sempre potentissima (tutti i “numeri” del motore e della ciclistica sono invariati rispetto alla Tuono V4 Factory), la Tuono V4 2021 è, in realtà, diventata una naked che strizza l’occhio al turismo e che intende mettere il sale sulla coda ad alcuni mostri sacri di quell’area grigia che è oggi il segmento sport touring. Non ci credete? Le foto parlano molto chiaro.

Aria e passeggero non vi temo!

La versione standard della Tuono V4 2021 si presenta dotata di un cupolino che promette viaggi autostradali decisamente più umani rispetto alle generazioni passate. La sella del passeggero con la relativa maniglia di sicuro non rende il codino sexy come quello della Factory, ma certamente si mostra meno riluttante al pensiero di accogliere un possibile passeggero. Se a tutto questo aggiungiamo anche un manubrio più rialzato e pedane più basse otteniamo una naked che potrebbe definirsi se non “quasi turistica”, sicuramente più stradale. Per i puristi e per chi si stesse chiedendo a cosa servono tutte queste modifiche su una moto come la Tuono V4 la risposta è semplice e forse anche un pò scontata: raggiungere velocemente i passi di montagna rendendo più piacevole anche un eventuale viaggio di più giorni.

Aprilia Tuono V4 2021 bianca

A pensarci bene forse è proprio a questo che servono le naked, offrire il massimo delle prestazioni su strada rendendo comunque il viaggio relativamente comodo visto che per la prestazione pura e per la pista ci sono le super sportive. Buone notizie anche per chi ha intenzione di guarnire il pacchetto tornanti, viaggi e spostamenti quotidiani con qualche scappata in pista. Perché in fondo se il vestito è quasi da Sport Tourer, l’anima è ancora quella che conosciamo: la Tuono V4 2021 mantiene intatto il DNA della naked di Noale. A livello di motore nessuna modifica, come detto. Restano quindi i 175 cv e i 121 Nm; a livello ciclistico, invece, si differenzia dalla sorella più maleducata solo per via delle sospensioni (qui meccaniche ma pluriregolabili) e per qualche accorgimento elettronico.

In fondo se il vestito della nuova Tuono V4 è quasi da Sport Tourer, l’anima è ancora quella che conosciamo.

Prezzi

La tuono V4 in versione standard è disponibile nelle colorazioni Tarmac Grey e Glacier White ad un prezzo di partenza di 16.990 euro. Cifra perfettamente allineata con quella delle moto a cui in teoria questa moto vuole andare a dar fastidio. Parliamo di KTM 1290 Super Duke GT e perché no, BMW S 1000 XR. La Tuono V4 Factory è invece disponibile nella sola colorazione Aprilia Black ad un prezzo di partenza di 19.990 euro. Il sovrapprezzo di 3.000 euro è da imputare alla presenza delle sospensioni semiattive Öhlins Smart EC 2.0 e ad u pacchetto elettronico più completo.

Gamma Aprilia Tuono V4 2021

Per chiudere non ci resta che stuzzicarvi dicendovi che a breve proveremo e vi racconteremo come va la Tuono V4 Factory 2021.