Non solo moto

Non solo nuove moto: l’EICMA 2018 è stata l’occasione anche per Bosch per presentare numerose novità. Obiettivo: garantire più sicurezza ai motociclisti attraverso nuovi sviluppi elettronici. Derivano in gran parte dal mondo auto, dove i sistemi ADAS (che per le moto diventano ARAS) sono ormai conosciuti e apprezzati.

Radar

Chiacchierato e discusso, il radar come strumento di vigilanza nell’intorno del veicolo sembra essere la soluzione più intelligente. E all’EICMA è realtà: sfruttando questa tecnologia di riconoscimento, Bosch ha costruito un pacchetto di sicurezza che comprende Adaptive Cruise Control (regolatore di velocità adattivo), Forward Collision Warning (avviso d’imminente incidente frontale) e Blind Spot Detection (avviso di veicolo nell’angolo cieco) e che potrebbe evitare (secondo alcune stime) un incidente motociclistico su sette.

Sempre connessi

Non è tutto: all’EICMA 2018 Bosch presenta anche una nuova app chiamata eScooter che integra le informazioni sul veicolo e le funzioni di connessione in un’interfaccia semplice e intuitiva. App che tra l’altro può essere utilizzata attraverso il nuovo Integrated Connectivity Cluster, una strumentazione capace di connettersi via Bluetooth allo smartphone e che può gestire tutto: effettuare e ricevere telefonate, accedere al proprio elenco di contatti, ascoltare musica, tutto con un semplice gesto dal manubrio.

Sullo stand presenti anche un’e-bike con il primo sistema ABS specifico per le bici (evita il bloccaggio della ruota anteriore e limita il sollevamento di quella posteriore) e la nuova unità dell’MSC (Motorcycle Stability Control), meno voluminosa (-35%) e più leggera (-20%) della precedente versione.