Dakar 2012 day 7

Marc Coma mastica le dune come zucchero a velo e riduce il gap che lo separa dal compagno di squadra Cyril Despres. Il leader della classifica moto si è “mangiato” due minuti e 3”. Nelle auto l’Hummer di Al-Attiyah si rifà sotto e tenta di non perdere troppo terreno nei confronti del gruppo Mini.

Una tappa giocata con astuzia e abilità, non solo motociclisticamente parlando, ma soprattutto sul piano mentale. Cyril Despres controlla Coma, pare concedergli qualche minuti e addirittura la strada da percorrere. Il pilota catalano si fa sotto e vince la tappa di giornata dimostrando già da metà della speciale di sapere esattamente cosa fare. Il compagno di squadra si adegua al passo del campione in carica e mantiene così il vantaggio di quasi otto minuti nella generale.Dietro i due leader di questa edizione della Dakar la battaglia per il podio è sempre più aspra. Goncalves ha un buon passo, in ritardo di soli 46” su Coma, mentre Chaleco Lopez ha ottenuto il peggior risultato dall’inizio di questa edizione rischiando di uscire dalla top ten.Nasser Al-Attiyah, pilota del Qatar al volante del suo super Hummer oggi ha fatto la differenza; è risalito pesantemente in classifica e potremmo rivederlo nella top 5 a breve. Devastante il suo passo di gara. Partito undicesimo ha sorpassato in meno di 200 km ben cinque auto concorrenti vincendo la giornata e soprattutto riducendo sensibilmente il suo ritardo nei confronti di Stehpane Peterhansel ancora leader della classifica generale.L’Italia alla DakarBotturi oggi ha fatto gioco di squadra con il compagno Ceci. Lo ha lasciato partire prima e poi sorpassandolo lo ha “tirato” fino al traguardo. Al termine della tappa il “Bottu” è quindicesimo, spesso veloce come i leader di classifica, mentre Ceci è arrivato 18.mo, la sua miglior prova in questa Dakar. Nella classifica generale Botturi è dodicesimo e Ceci diciottesimo. Tra la sempre più sparuta pattuglia di piloti privati italiani, oggi troviamo Franco Picco in 66.esima posizione, seguito immediatamente da Claudio Pederzoli; Filippo Ciotti è 80°, Nicola Tonetti 83°, Gianernesto Astori 106°.Tra i quad Camelia Liparoti ha concluso ottava seguita da Roberto Tonetti. http://youtu.be/aIxLbC9Lkn4Photo Credit DPPI