La Honda CB500X  si conferma porta d’accesso al mondo delle crossover evidenziato con il passaggio della ruota anteriore da 17 a 19 pollici. Dettaglio non di poco conto perché questa variazione di fatto rivisita buona parte delle misure vitali della bicilindrica giapponese.

UN PASSO IN AVANTI

Il confronto con il modello precedente della Honda CB500X vede crescere l’interasse fino a 1.443 mm, + 23 mm, l’inclinazione del cannotto di sterzo guadagna quasi un grado e raggiunge i 27,4°, migliora la luce a terra che cresce fino a 181 mm, al pari della sella che raggiunge quota 830 mm.  Anche il peso cresce di un chilo fino a 197 kg e la capacità del serbatoio di 17,7 litri garantisce un’autonomia superiore ai 500 km.

STESSA POTENZA MIGLIORE EROGAZIONE

Il motore bicilindrico già Euro4 della CB500X conserva le caratteristiche condivise con gli altri modelli della famiglia e si rivolge ai possessori di patente A2. La potenza di 48 cavalli non cambia ma migliora l’erogazione ai bassi e medi regimi, complice la diversa fasatura e i nuovi condotti di aspirazione e l’introduzione di un nuovo terminale di scarico.

L’impianto frenante equipaggiato di ABS non disinseribile prevede un singolo disco da 310 mm davanti che sostituisce il precedente da 320 mm e posteriormente uno da 240 mm.

VOCAZIONE TURISTICA

La lista delle novità passa dalle sospensioni con corsa maggiorata e regolabili nel precarico della molla, leveraggio progressivo Pro-Link, l’adozione della frizione con sistema anti-saltellamento e nuovi cerchi ruota a sette razze sdoppiate in luogo delle precedenti dodici.

Honda con la nuova CB500X ha pensato al guidatore che in sella ha maggiore protezione dall’aria e una conformazione diversa della sella per migliorare il contatto dei piedi a terra. La strumentazione LCD, come sulla Honda CBR500R prevede sia l’indicatore di marcia inserita sia di cambiata regolabile tra i 5.000 e gli 8.750 giri.

Tre le varianti cromatiche previste: Grand Prix Red; Matt Gunpowder Black Metallic, Pearl Metalloid White